Guè Pequeno senza peli sulla lingua contro la rock band: “Faranno anche i sold out degli show, ma i dischi?”.

A pochi giorni dall’annuncio della reunion con i Club Dogo, Guè Pequeno torna all’attacco contro i suoi colleghi in fatto di musica. Al rapper i Maneskin non vanno proprio giù: non è la prima volta che spara dure critiche contro la band di Damiano, che reputa dei “finti aggressivi”.

Guè

Guè: “Non vendono dischi in Italia”

Ospite del podcast Growing Italians, Guè esprime un’altra volta le sue perplessità sul gruppo di Damiano David. Per il Guercio dei Club Dogo, “i Maneskin non vendono dischi in Italia, a nessuno frega niente di loro. Faranno anche i sold out degli show, ma non vendono i dischi. Non lo so chi li ascolta“.

La band ha avuto un certo successo anche durante i concerti negli Stati Uniti, come a New York al Madison Square Garden. Ma cantano in inglese con musica rock. Immagina invece un rapper italiano che rappa in inglese. Quella sarebbe proprio un’altra storia”, contestualizza il rapper.

Poi aggiunge: “Chi li ascolta? Ma qualcuno in qualche modo lo fa, perché fanno il tutto esaurito negli stadi. Apro i social e vedo Angelina Jolie e la figlia al loro concerto”.

I Maneskin, solo dei “finti aggressivi”

Un commento duro quello di Guè, che non ha risparmiato nemmeno questa volta i Maneskin dalle sue parole taglienti, come ha fatto nei mesi scorsi contro Billie Eilish. Eppure, non è la prima volta che succede.

Già lo scorso anno Pequeno aveva espresso la sua disapprovazione per lo stile musicale del gruppo. Sotto il suo mirino, li aveva infatti etichettati come “finti trasgressivi” definendoli “una band rock per tutti, con una trasgressione che poi però non c’è davvero“.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2023 10:24


Benji si è sposato: nozze a sorpresa con Greta Cuoghi

I Negramaro svelano: “Abbiamo rifiutato feat con Drake”