Coronavirus: Vasco Rossi resta a casa e legge un libro sul balcone. Ecco la foto del rocker di Zocca impegnato nella sua lettura.

Vasco Rossi lotta contro il Coronavirus a modo suo: leggendo un buon libro sul balcone. L’artista emiliano, che ha dovuto avventurarsi in lungo e rocambolesco viaggio per tornare in Italia mettendo fine al suo viaggio di lavoro a Los Angeles, ha deciso di combattere l’emergenza restando a casa e dedicandosi a una delle sue passioni: la lettura.

Un ottimo esempio per tutti i suoi fan, che potranno imitarlo nei prossimi giorni di ‘clausura forzata’. Ecco il messaggio del Blasco.

Vasco Rossi legge sul balcone a casa

Stare a casa oggi è il nostro dovere. Lo sa bene il rocker di Zocca, che ha voluto mandare un bel messaggio a tutti i suoi fan. In questi giorni difficili è meglio restare a casa e leggere un buon libro, tornando a dedicarci a un’attività che negli ultimi anni abbiamo messo da parte.

Un libro è una consolazione…“, ha scritto il rocker, “il ‘piacere’ è diverso, è un po’ più forte… Con un libro ci vuole anche pazienza, bisogna rallentare, entrarci dentro… sforzarsi un po’, ci si deve concentrare… non è come andare a ballare… però… può darti veramente delle grandi soddisfazioni“.

Vasco Rossi
Vasco Rossi

Vasco Rossi invita i fan a leggere

Quale miglior momento dunque per riprendere il ‘vizio’ della lettura? Il Blasco non si fa abbattere dall’emergenza Coronavirus, e decide di dare il buon esempio.

Perché con un buon libro ci si rilassa, ci si arricchisce, si ritorna a ragionare e si conoscono e capiscono tante cose nuove. “Ti senti più sicuro“, continua il rocker, “sembra di stare in compagnia di qualcuno… di un’altra persona, un’altra mente che di solito è anche stupefacente! Fuori dal comune. E alla fine ti accorgi di sentirti più sicuro. Di affrontare li mondo… con un altro sguardo, un’altra consapevolezza…“.

Questo il suo post:

TAG:
people Vasco Rossi

ultimo aggiornamento: 17-03-2020


Morgan diventa papà per la terza volta e pubblica una Ninna nanna per la figlia

Jared Leto ha scoperto il Coronavirus dopo 12 giorni di meditazione nel deserto