Kylie Jenner è incinta: la nota influencer e imprenditrice è in attesa del secondo figlio di Travis Scott.

Grande annuncio da parte di Kylie Jenner e Travis Scott: l’imprenditrice digitale è incinta! Lo ha annunciato la stessa superstar confermando tutte le voci e i rumor che avevano iniziato a circolare già nelle ultime settimane. Da tempo si vociferava infatti di un possibile arrivo di un fratellino o una sorellina per Stormi Webster, il primo figlio della coppia più glamour del rap e della moda americana. E adesso è arrivata anche la conferma più attesa, attraverso un video sui social che ha fatto subito il pieno di like!

Kylie Jenner
Kylie Jenner

Kylie Jenner è incinta: figlio in arrivo per Travis Scott

L’influencer ha scelto di pubblicare un video sui social per i suoi oltre 265 milioni di follower per annunciare a tutti i suoi fan la dolcissima attesa. Nella clip si possono vedere tutti i momenti più importanti di questa seconda gravidanza, dalla scoperta alle prime ecografie, fino all’annuncio ai familiari.

Nel video si sente la dottoressa dire alla 24enne Kylie: “Tra qualche giorno sentirai il suo battito del cuore“. Una delle frasi più emozionanti che possano mai essere ascoltate da una neo mamma. Insomma, non sappiamo ancora il sesso del nascituro, ma la famiglia Scott-Jenner si sta allargando.

Le reazioni dei fan di Kylie Jenner

All’annuncio ovviamente i fan della coppia sono impazziti. Grandi reazioni ovviamente da parte delle sorelle Jenner e da quelle Kardashian, ma anche da Gigi Hadid, Travis Barker, Hailey Bieber. Lo stesso Travis Scott ha commentato con una lunga serie di cuori marroni. Tra i fan comuni molti sottolineano come fosse ormai un segreto di Pulcinella (“Lo sapevamo tutti”), mentre qualcun altro dà i giusti meriti a chi per primo ha diffuso la notizia: “Quella ragazza su TikTok aveva ragione”. Di seguito il post:

TAG:
Travis Scott

ultimo aggiornamento: 08-09-2021


Lil Uzi Vert: “I miei fan mi hanno strappato il diamante da 20 milioni dalla fronte”

Britney Spears, il padre si arrende: anche lui chiede la fine della tutela legale