Tekashi 6ix9ine ha paura del Coronavirus e chiede la scarcerazione

Coronavirus: Tekashi 6ix9ine ha paura e chiede di essere scarcerato

Tekashi 6ix9ine ha paura del Coronavirus e ha chiesto di poter uscire dal carcere per non rischiare la vita.

Per sconfiggere il Coronavirus, in questi giorni dobbiamo rimanere tutti a casa. Eppure, c’è chi proprio in questi giorni chiede di poter uscire. Stiamo parlando di Tekashi 6ix9ine. Il rapper 23enne avrebbe chiesto di essere rilasciato dalla prigione perché ha paura del virus e ritiene di essere in pericolo di vita dietro le sbarre.

Lo ha riferito TMZ, secondo cui l’avvocato del rapper avrebbe avanzato formale richiesta al giudice per far scarcerare immediatamente il musicista.

Coronavirus: Tekashi 6ix9ine ha paura

Stando a quanto affermato dal legale Lance Lazzaro, il rapper soffre di asma, e questo lo renderebbe particolarmente a rischio in caso di contagio. Tra l’altro, lo scorso anno Tekashi avrebbe avuto una bronchite e una sinusite che lo costrinsero al ricovero in ospedale per le cure.

Proprio per questo sarebbe il caso di concedergli di uscire di prigione, per poter rimanere al sicuro a casa. Anche perché l’artista avrebbe già il fiato corto (ma nonostante questo gli è stato finora negato ogni consulto da parte di un medico).

Tekashi 6ix9ine
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/juanjoseixine696/photos/

Tekashi 6ix9ine vuole essere scarcerato

Già nel mese di gennario l’avvocato di Tekashi (condannato a due anni di carcere) aveva presentato dei documenti secondo cui la sua vita sarebbe stato in pericolo in carcere, visto che per ricevere uno sconto di pena aveva collaborato con la polizia e aveva testimoniato contro alcuni criminali della gang Bloods, che sono reclusi insieme a lui.

Data la significativa e continua minaccia alla sicurezza di Hernandez a seguito della sua collaborazione passata e futura, il governo ha presentato documenti che costringono Hernandez a rimanere incarcerato in una prigione privata nel tentativo di garantire la sua sicurezza. Tuttavia, anche nella prigione privata Hernandez è incarcerato con vari membri dei Bloods“, aveva affermato il legale. Anche nell’occasione le sue richieste non erano state però accolte. Riuscirà il Coronavirus a far cambiare idea al giudice?

Di seguito il video di Stoopid:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/juanjoseixine696/photos/

ultimo aggiornamento: 24-03-2020