Paris Jackson: l’incubo stalker continua

Paris Jackson ha ottenuto un ordine restrittivo contro Nicholas Lewis, un presunto stalker ossessionato da lei.

Paris Jackson ha vinto la sua battaglia contro un presunto stalker, ottenendo un ordine restrittivo contro di lui. L’uomo, per ordine di un giudice, non potrà più in alcun modo contattarla o avvicinarsi a lei, superando il limite imposto.

Paris Jackson, ordine restrittivo contro uno stalker

Un periodo decisamente delicato per Paris Jackson, che ha da poco dovuto dire addio a suo nonno, Joe Jackson. Il suo post su Instagram ha commosso i suoi fan ma, asciugate le lacrime, la ragazza si è recata in tribunale per ottenere giustizia.

La figlia di Michael Jackson si è battuta contro Nicholas Lewis, un uomo ritenuto essere ossessionato da lei. Un vero e proprio stalker, stando alla sentenza del giudice, che ha emesso nei suoi confronti un ordine restrittivo. Questi non potrà in alcun modo avvicinarsi alla giovane, dovendo mantenere una distanza di 100 iarde, ovvero 91 metri circa.

Inoltre, che sia a livello social oppure di persona, tra i due non dovrà avvenire alcuna sorta di contatto. Si rivedranno però alla prossima udienza, dal momento che questo è stato soltanto un primo passo in un percorso più lungo. Il ritorno in tribunale sarà fissato nelle prossime settimane.

Paris Jackson
Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/791578071979680637/

Paris Jackson e l’incubo dello stalker

Stando a quanto riportato da Tmz, che ha ottenuto alcuni documenti, il primo contatto tra Paris Jackson e Nicholas Lewis, accusato d’essere il suo stalker, sarebbe stato circa un mese fa, in uno studio di registrazione.

In quell’occasione l’uomo avrebbe alzato notevolmente i toni della discussione, arrivando a insultare pesantemente la giovane. Una situazione degenerata rapidamente, che ha portato all’intervento di un amico di Paris. Lewis però, fuori di sé, pare abbia minacciato di presentarsi ore dopo, armato. Una vicenda che ha traumatizzato la ragazza, calmata in seguito dall’arrivo della polizia, che è intervenuta con un fermo ai danni dell’uomo.

Prima di arrivare in tribunale però, questa triste vicenda si è arricchita di un altro capitolo. Attraverso Twitter infatti Lewis l’avrebbe contattata, dicendole d’essere la sua anima gemella. Una prima vittoria importante per la giovane.

Fonte Foto: https://it.pinterest.com/pin/791578071979680637/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 06-07-2018