Nek parla per la prima volta del suo incidente del mese di novembre: le parole del cantautore di Sassuolo ai microfoni di Verissimo.

Nek ha rischiato di morire dissanguato! L’incredibile rivelazione dell’artista emiliano è arrivato ai microfoni di Verissimo. Per la prima volta, il cantante ha parlato dell’incidente a una mano di cui è rimasto vittima nel mese di novembre, mentre era nella sua casa di campagna. “Se fossi rimasto più del dovuto a casa, in attesa dei soccorsi, nel peggiore dei casi sarei morto dissanguato“, ha rivelato Filippo, lasciando senza parole tutti i suoi fan!

Nek parla dell’incidente a una mano

Per la prima volta l’artista ha raccontato il tremendo incidente che lo ha visto protagonista nel mese di novembre 2020. Mentre stava lavorando nella sua casa di campagna, il cantautore si è tagliato la mano con una sega circolare in un momento di distrazione: “Tutte le dita sono rimaste danneggiate ma, in particolare, l’anulare è quasi saltato via e il dito medio per metà, ma dopo oltre undici ore d’intervento sono riusciti a salvarmi la mano“.

Nek
Nek

Un racconto tremendo quello dell’artista, che ha avuto il sangue freddo di capire cosa fosse più giusto fare in quel momento: “Se fossi rimasto più del dovuto nella mia casa in campagna, in attesa dei soccorsi, nel peggiore dei casi sarei morto dissanguato, nel migliore avrei perso i sensi. Invece, ho avuto il sangue freddo di prendere l’auto e guidare fino al pronto soccorso di Sassuolo“.

Nel in ospedale: il racconto del cantante

Arrivato in ospedale, l’artista è stato sottoposto a un lungo intervento ed è rimasto per diversi giorni in ospedale. Oggi è impegnato in un lungo percorso di riabilitazione: “Mi sento come un bambino, perché riprendo un po’ di mobilità della mano ogni giorno. Ho ancora dei momenti di sconforto, soprattutto alla mattina, perché rimettere in moto la mano è molto fastidioso e poi, per me che non ho pazienza, è una prova ancora più dura“.

Il percorso è stato ed è molto duro, ma fortunatamente Filippo Neviani lo sta affrontando con coraggio grazie all’affetto della moglie e dei figli: “Se non avessi avuto vicino la mia famiglia sarei caduto in depressione, sarebbe tutto più complicato“. Ripensando a quanto è accaduto, il cantuatore ha concluso: “Questo incidente mi ha insegnato a valorizzare ogni singolo giorno come se fosse il primo“.

Di seguito il post di Nek dall’ospedale:

TAG:
Nek

ultimo aggiornamento: 29-01-2021


Sanremo 2021, pubblicato il codice di comportamento per gli artisti: ecco cosa potranno fare (e cosa no)

Morta a 34 anni la dj e producer Sophie: aveva lavorato anche con Lady Gaga e Madonna