La prossima puntata evidenzia le tensioni nel rap italiano e il confronto generazionale tra Gigi D’Alessio e Luchè.

La prossima puntata di “Muschio Selvaggio”, in onda il 27 novembre, promette un affascinante confronto generazionale tra due icone della scena musicale napoletana: stiamo parlando di Gigi D’Alessio e Luchè. Entrambi hanno seguito percorsi diversi, ma condividono un’intensa gavetta che li ha portati alla vetta del successo.

Gigi D'Alessio

Il confronto tra Gigi D’Alessio e Luchè

Sebbene abbiano seguito due percorsi completamente diversi, Gigi D’Alessio e Luchè hanno entrambi vissuto un difficile percorso formativo che li ha portati, alla fin dei conti, a raggiungere un grande successo.

Durante l’episodio di Muschio Selvaggio, ospitati da Fedez e Mr. Marra, verranno esplorate le differenze tra la scena musicale milanese e quella napoletana, sottolineando come nel tempo sia cambiata la percezione di Napoli all’interno della cultura italiana.

Caso Shiva, gli effetti del rap sui giovani

Un capitolo avvincente si apre parlando delle tensioni nel mondo del rap italiano. Si torna a parlare anche del caso Shiva – il trapper arrestato per tentato omicidio e diventato papà da pochi giorni – evidenziando come la scena rap abbia unito le forze per difenderla.

Tuttavia, Fedez solleva interrogativi sulla pericolosità di certi atteggiamenti, mettendo in discussione la vittimizzazione dello stesso trapper. “Dire che mi dispiace che il mio amico sia in galera ci sta! Ma leggendo i commenti del pubblico si ha la sensazione che sia passato quasi per vittima, questa cosa non è un po’ pericolosa?”, dichiara.

Fedez poi parla della reazione che Emis Killa ha avuto nei suoi confronti per non aver preso le difese di Shiva. Marra intanto sostiene che è alquanto stupido criticare lo stato perché ha optato per il carcere: “In generale, neppure nello stato più aperto alla legittima difesa dell’America sarebbe passata impunita!”.

Le tensioni nel rap italiano

Luchè affronta anche le sue controversie con Salmo, affermando: Tutto quest’odio e questa negatività alla fine non fa altro che intrattenere il pubblico, ma fa male agli artisti… non serve né umanamente, né a livello di business! Non mi serve più quella negatività“.

Poi Fedez, quasi con fare ironico, dice a Luchè: Sì, ma perché poi mi nomini sempre? Ma che cosa vuoi da me adesso?! No, ogni volta, lui si dissa con gli altri e tira in mezzo me, ma che cosa ti ho fatto io?”.

Cogliendo l’occasione, si parla anche dei dibattiti iniziali tra Fedez e Salmo ai tempi della pandemia. Tuttavia, dopo un confronto costruttivo, i due artisti hanno addirittura realizzato un pezzo di successo intitolato “Viola”. Gigi D’Alessio in tutto ciò commenta: “Non vedo l’ora di fare un dissing!”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2023 10:49


Shiva diventa papà mentre è in carcere, la lettera al figlio: “Rimedierò…”

Morgan tornerà a X Factor?