È morto Adam Schlesinger, cantautore e bassista dei Fountains of Wayne: aveva 52 anni ed è stato sconfitto dal Coronavirus.

Altro lutto nel mondo della musica a causa del Coronavirus: è morto Adam Schlesinger, bassista dei Fountains of Wayne, una band salita alla ribalta nei primi anni Duemila con il singolo Stacy’s Mom. Aveva soli 52 anni.

Ricoverato da giorni a causa del Covid-19, sembrava in via di ripresa. Purtroppo però la sua battaglia si è conclusa il 1° aprile 2020, dopo qualche ora di speranza.

È morto Adam Schlesinger

Adam era stato ricoverato d’urgenza in ospedale negli scorsi giorni dopo aver contratto il Coronavirus. La compagna aveva però regalato qualche speranza ai fan, dichiarando: “È attaccato a un respiratore e sedato, per facilitare il recupero. È in condizioni critiche, ma le sue condizioni stanno leggermente migliorando, il che ci fa essere cautamente ottimisti“.

Purtroppo la sua previsione non è stata corretta e, dopo un improvviso aggravamento delle sue condizioni, il bassista ha perso la sua personale battaglia il 1° aprile, lasciando un vuoto nel cuore di chi lo ha amato.

Adam Schlesinger
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/AdamSchlesingerFansWorldwide

Chi era Adam Schlesinger

Cofondatore dei Fountains of Wayne nel 1996, fece il suo esordio discografico nello stesso anno con un album eponimo, seguito da Utopia Parkway e dal più celebre Welcome Interstate Managers del 2003, l’album della hit Stacy’s Mom.

Il loro ultimo album era stato stampato nel 2011. Dopo di allora i componenti della band si erano dedicati ad altri progetti e Schlesinger aveva collaborato negli ultimi anni con i Monkees di Peter Tork, storica formazione pop rock celebre negli anni Sessanta graziea canzoni come I’m a Believer.

Di seguito il video ufficiale di Stacy’s Mom, una canzone da oltre 100 milioni di views su YouTube:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/AdamSchlesingerFansWorldwide

TAG:
Adam Schlesinger coronavirus people

ultimo aggiornamento: 02-04-2020


Jo in the House: la discoteca di Jo Squillo spopola su Instagram

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, leggendario pianista jazz