Avicii, la struggente lettera della famiglia

A una settimana dalla tragica scomparsa di Avicii, la famiglia ha deciso di rompere il silenzio pubblicando una lettera.

La morte di Avicii, giovane Dj ventottenne scomparso all’età di soli 28 anni il 20 aprile 2018, ha lasciato un vuoto nel mondo della musica e nel cuore dei suoi cari che difficilmente sarà colmato. E sebbene l’autopsia abbia escluso eventuali piste criminali, una lettera della famiglia lascerebbe pensare che il musicista si sia suicidato.

Morte di Avicii: la lettera della famiglia

A distanza di una settimana dalla scomparsa dell’artista, la famiglia ha rilasciato un comunicato ufficiale che riporta dichiarazioni piuttosto dirette ed eloquenti: «Tim non poteva andare più avanti. Voleva trovare la pace, ha lavorato a ritmi che lo hanno portato a livelli di stress estremo».

Il dj, infatti, già nel 2016 aveva dichiarato che avrebbe dato l’addio ufficiale alla su attività live alla fine dell’anno, nonostante volesse comunque continuare a fare musica. Non è certo il primo caso di un musicista che si ritrova a dover fare i conti con la vita solo apparentemente soddisfacente di una star della musica mondiale, ma che nasconde un carico di stress emotivo che non sempre è facile sopportare.

«Il nostro amato Tim era in continua ricerca, un’anima artistica fragile alla ricerca di risposte a domande esistenziali», si legge nella lettera dei suoi cari. «Un perfezionista che ha viaggiato e lavorato duramente a un ritmo che lo ha portato ad uno stress estremo. Quando ha smesso di essere in tour, voleva trovare un equilibrio nella vita per essere felice e poter fare ciò che amava di più: la musica. Soffriva dei suoi pensieri sul significato della vita e sulla felicità».

Avicii
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/avicii/

Avicii: la malattia del Dj

Per di più, oltre ai ritmi del suo lavoro che erano oramai diventati insostenibili, Avicii aveva deciso di ritirarsi anche per dei problemi di salute, spesso legati all’abuso di sostanze alcoliche. Nel 2014 il Dj aveva subito l’asportazione chirurgica della cistifellea e dell’appendice, e poi era stato colpito da una acuta pancreatite, sempre a causa del suo rapporto con l’alcool.

Ed è evidente, che a un certo punto, la malattia e lo stress lo avessero portato a una condizione di profonda infelicità, come fra l’altro aveva dichiarato lui stesso in numerose interviste: «Non provavo più felicità», aveva detto in un’intervista a Rolling Stone che risale al 2017, immediatamente successiva al rilascio del suo ultimo EP Avīci (01).

Un’anima fragile con un duro rapporto col successo. Che Avicii abbia deciso davvero di togliersi la vita, forse questo non lo sapremo mai, ma il Dj non è certo la prima delle celebrità che non riesce più a fare i conti con la propria condizione. E di fronte a questo, risulta davvero difficile restare impassibili.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/avicii/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-04-2018

Lorenzo Martinotti