Aggressione a Niccolò Bettarini, parla Morgan: «la musica di mer** contribuisce alla violenza»

Dopo l’aggressione a Niccolò Bettarini, figlio di Simona Ventura accoltellato nei pressi di una discoteca, anche Morgan ha voluto dire la sua, ricordando come una certa cultura musicale favorisca episodi del genere.

Una notizia che ha lasciato tutti con il fiato sospeso quella dell’aggressione a Niccolò Bettarini, 19enne accoltellato durante una rissa fuori dalla discoteca Old Fashion, fra cui anche Morgan, che ha voluto parlare riguardo l’episodio che ha coinvolto il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini. E per lui, il vero colpevole sarebbe un certo tipo di cultura musicale, che porterebbe i ragazzi ad essere inclini alla violenza.

Aggressione di Niccolò Bettarini: Morgan dice la sua

In tanti, dal mondo dello spettacolo, hanno espresso la loro solidarietà nei confronti della coppia e del ragazzo, che è subito stato ricoverato al Niguarda, e che sebbene sia in condizioni da non sottovalutare, non sarebbe a rischio di vita. Fra i tanti ha voluto parlare anche Marco Castoldi, in arte Morgan, compagno di cattedra proprio di Simona Ventura durante le prime edizioni di X Factor.

«Fuori da una discoteca milanese ieri è stato pugnalato 9 volte il figlio di Simona Ventura, sono sconvolto. Abbraccio Simona che è una mia amica e una fantastica mamma e prego per suo figlio». Ma le sue parole, riportate da Fanpage, hanno anche un altro obiettivo: la musica.
Morgan alias Marco Castoldi
Morgan alias Marco Castoldi

Ovviamente, non tutta la musica, ma quella diffusa nelle discoteche, una realtà che porterebbe i ragazzi ad essere violenti e impulsivi: «Aggiungo che la musica di mer** contribuisce a comportamenti violenti, incivili e, in sintesi diffonde mancanza di umanità e di senso dell’essere umano. Obnubila la possibilità di ragionare e quindi non sviluppa l’intelligenza. Se anziché certa musica stupida, monosillabica, tecno e con la cassa in quarti, si ascoltasse un po’ di De André certa gente oggi non girerebbe con i coltelli in cerca di sangue ma con ironia in cerca di dialogo e di avventura».

Insomma, di certo una posizione decisa quella dell’ex giudice di X Factor, che ha puntato il dito contro le discoteche e la povera cultura musicale che vi gira intorno.

Niccolò Bettarini in ospedale: le sue condizioni

Secondo le ricostruzioni dell’accaduto, Niccolò avrebbe cercato di interrompere una rissa scoppiata fuori dal celebre locale milanese, e uno degli aggressori lo avrebbe colpito per ben 9 volte, ferendolo e causandogli una lesione del tendine, che lo ha costretto a una operazione chirurgica.

I medici, fortunatamente, hanno escluso rischi seri, e anche la stessa Simona Ventura ha voluto rassicurare tutti quanti sui social: «Mio figlio Niccolò non è in pericolo di vita». Una bruttissima parentesi per la famiglia, ma anche per tutti i ragazzi che frequentano le discoteche, oggi più che mai lontane da essere definite come posti sicuri.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-07-2018

Lorenzo Martinotti