Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro è finalmente fuori pericolo!

Lele Spedicato, chitarrista dei Negramaro colpito da emorragia cerebrale, è ora finalmente fuori pericolo: il peggio sembra essere passato.

Le condizioni di Lele Spedicato sono finalmente stabili, e il chitarrista dei Negramaro colpito da emorragia cerebrale si può oggi considerare fuori pericolo. Sua moglie lo aveva trovato privo di sensi lo scorso 17 settembre e da allora per lui è stata una dura lotta, che fortunatamente non ha portato a peggioramenti. Oggi le sue condizioni sono finalmente migliorate e l’uomo, che è rimasto vigile nel suo letto d’ospedale negli ultimi giorni, può adesso tornare finalmente alla sua vita

Buone notizie per Lele Spedicato: è fuori pericolo

A dare la notizia sono stati proprio i medici, che «dopo un’attenta e ponderata analisi hanno deciso di sciogliere la prognosi». Il bollettino riporta tutte buone notizie, a cominciare da Lele che sembra finalmente rispondere bene agli stimoli e che presenta dei valori buoni in tutti i parametri.

Insomma, finalmente per la famiglia di Lele, la sua band, i suoi amici e tutti i suoi fan, arrivano buone notizie. E tutti possono riprendere di nuovo a respirare dopo un periodo passato letteralmente con il fiato sospeso. Gabriele ha cominciato già negli scorsi giorni a mostrare dei progressi evidenti, e nei prossimi giorni chiaramente dovrà essere monitorato: se le sue condizioni rimarranno stabili, allora potrà essere trasferito in un centro specializzato dove potrà cominciare un percorso di riabilitazione.

Emanuele Spedicato e Clio Evans
Fonte Foto: https://www.instagram.com/p/Bn9bEnWCugk/?hl=it&taken-by=clioevansofficial

Come sta Lele Spedicato: le condizioni del chitarrista

Insomma, i tempi non sono proprio brevi, ma ora si può bene sperare. Dopo circa un mese in ospedale, Lele Spedicato ha dato concreti segni di recupero. Ricoverato a Lecce lo scorso 17 settembre, dopo che sua moglie lo aveva ritrovato privo di sensi, il chitarrista dei Negramaro non ha mai mollato.

Un vero combattente, che avrà dunque modo di conoscere suo figlio, non ancora nato. Il bollettino medico che riguarda le sue condizioni è di certo la notizia più bella che la sua famiglia e i suoi amici potessero avere.

Già nelle scorse settimane, una Tac eseguita aveva confermato l’evoluzione positiva di Spedicato, che era comunque intubato intubato presso il reparto di Rianimazione. Ma ora è tempo di guardare avanti: la prova più difficile sembra superata e a breve Spedicato dovrebbe cominciare la riabilitazione ed essere trasferito in un centro specializzato. La via della guarigione ora sembra essere più breve…

Negramaro, l’affetto social per Lele Spedicato

Tutti i fan dei Negramaro conoscono benissimo la storia di Lele Spedicato, che si è sempre prodigato per loro. Insieme a Giuliano Sangiorgi ed Ermanno Carlà è il fondatore della band, nata nell’oramai lontano 1999.

L’attaccamento al chitarrista è stato ampiamente dimostrato sui social, con sua moglie Clio Evans che ha voluto più volte ringraziare tutti, fra cui anche Giuliano, frontman del gruppo e che non ha mai smesso di stare vicino all’amico e compagno di band. E sapere quanto Lele sia importante anche per gli altri, è stato motivo di forza anche per la moglie.

Giuliano Sangiorgi
Giuliano Sangiorgi

La donna ha poi sottolineato come Lele avrebbe voluto ringraziarli uno a uno, e ora che le notizie sono positive, con la terapia che potrebbe cominciare a breve, Clio sarà ben felice di poter far mantenere questa ‘promessa’ al marito. Nessuno ha mai pensato per un secondo a mollare la presa. Sono tutti rimasti lì al suo fianco, dandogli forza.

La battaglia non è ancora vinta, ma Lele ne sta venendo fuori, come un vero lottatore. E tutti quanti non vediamo l’ora di vederlo riabbracciare la sua chitarra, per riprendersi in mano la sua vita. Di nuovo.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/p/Bn9bEnWCugk/?hl=it&taken-by=clioevansofficial

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 11-10-2018