Giorgia torna a parlare di Alex Baroni: “Non smetterò mai di soffrire per lui”

Le parole di Giorgia su Alex Baroni a 17 anni dalla morte del grande cantante milanese, con cui l’artista aveva avuto una relazione.

Sono passati 17 anni dalla morte di Alex Baroni, ma il dolore in tutti noi è ancora vivo. Ovviamente, non fa eccezione Giorgia, che con il grande Alex aveva condiviso un forte e tenerissimo amore.

Così anche in questi giorni, in cui ricorre l’anniversario della scomparsa del cantante di Cambiare, l’artista romana è tornata a raccontare il suo dolore per una morte che non potrà mai superare del tutto…

Le parole di Giorgia su Alex Baroni

In un’intervista ai microfoni di Sky, Giorgia ha parlato ancora una volta del suo ex grande amore, commuovendosi nel ricordare la sua scomparsa: “Le ferite si portano, ci convivi, mentre magari prima tentavi in qualche modo di combatterle, o magari curarle anche se sono incurabili, devono restare lì e ci devi convivere“.

Come fare ad andare avanti allora? Per Giorgia è possibile. Bisogna cercare di non vivere nel passato, di rendere le ferite, seppur presenti, un valore appartenente a una parte della propria vita che non c’è più. Solo accettando tutto questo si può andare avanti, anche se è evidente che il dolore non se ne andrà.

Giorgia
Giorgia

Il dolore di Giorgia

La mancanza di una persona non passa mai“, ha continuato Giorgia. Ma se chi sopravvive vuole continuare a vivere, deve attingere a tutte le proprie forze, trovarne di nuove, aggrapparsi a ogni cosa per cercare di diventare una persona diversa.

Per assurdo, un grande dolore – sembra offensivo dirlo – è anche un’incredibile occasione di cambiamento“, riflette la cantante, che dalle sue ceneri ha saputo rinascere, e oggi ha trovato la felicità in un nuovo amore. Senza per questo dimenticare il suo passato. Ed è giusto così. Perché la vita deve andare avanti, ma un amore, un vero amore, non può ucciderlo nemmeno la morte.

Di seguito Giorgia interpreta Cambiare, uno dei grandi successi di Alex Baroni:

ultimo aggiornamento: 15-04-2019