Lady Gaga attacca Trump dopo la morte di George Floyd

Morte George Floyd, Lady Gaga attacca Trump: “È un razzista, sono furiosa”

Lady Gaga contro Trump dopo la morte di George Floyd: il lungo sfogo della popstar sui social.

Lady Gaga attacca Donald Trump! Anche miss Germanotta si è schierata apertamente e pubblicamente dopo la tragica morte di George Floyd, che ha sconvolto l’America e ha incendiato l’opinione pubblica negli ultimi giorni.

Impegnata nella promozione del suo ultimo album Chromatica, l’artista ha messo da parte per qualche momento la sua vita artistica per mostrare la sua posizione politica, come già fatto da altri colleghi, tra cui Madonna, negli ultimi giorni. Ecco il suo lungo messaggio postato sui social.

Morte George Floyd: Lady Gaga attacca Donald Trump

Il lungo sfogo pubblicato da miss Germanotta sui social va ad attaccare, senza troppi giri di parole, il presidente Trump, definito un folle e razzista. Scrive Gaga di non voler fomentare rabbia e violenza, non vuole creare nuovi drammi, ma trovare delle soluzioni a un problema divenuto ormai insopportabile.

L’artista si è quindi detta indignita e furiosa per l’uccisione di George Floyd, ultimo atto contro una serie di uomini neri. Un risultato drammatico che è frutto di un “razzismo sistematico e di un sistema corrotto che lo supporta“.

Lady Gaga
Lady Gaga

Lady Gaga contro Trump

Partendo dal dramma di George Floyd, la cantante è arrivata ad attaccare frontalmente Trump, che sul fronte razzismo è ovviamente stato più una piaga che una soluzione: “Sappiamo da molto tempo che il Presidente ha fallito. Siede nell’ufficio più potente al mondo e continua a non offrire altro che ignoranza e pregiudizio, mentre gli afroamericani continuano a morire“.

Abbiamo capito che è pazzo e razzista da quando ha preso il suo incarico“, ha proseguito Gaga, mandando un messaggio ai suoi fan e non solo, “è ora di cambiare“.

L’artista decide di metterci la faccia e afferma di volersi impegnare in prima persona: “Come donna bianca e privilegiata mi impegno a tenermi pronta. Come comunità privilegiata non abbiamo fatto abbastanza per lottare il razzismo e lottare per quelle persone che per causa sua sono state uccise“.

Ecco il lungo post della cantautrice italoamericana:

ultimo aggiornamento: 01-06-2020