Justin Bieber e la dipendenza dalla droga: la confessione del cantante

Justin Bieber: “La droga poteva uccidermi, per salvarmi ho chiesto aiuto a Dio”

Justin Bieber parla della sua dipendenza dalle droghe e di come tali sostanze lo stavano quasi per condurre alla morte.

Justin Bieber parla francamente per la prima volta delle sue esperienze passate con la tossicodipendenza. In un episodio della sua serie di documentari Justin Bieber: Sessions, la pop star 25enne ha rivelato che, in passato, ha fatto uso di droghe, iniziando col fumare marijuana quando aveva “12 o 13 anni“.

In precedenza, il cantante ha parlato di un passato di “droghe piuttosto pesanti“, ma ha approfondito molti dettagli nel nuovo episodio.

Justin Bieber e la droga

Ha iniziato a dipendere pesantemente dalla marijuana e – in seguito – si è gettato nell’alcol e ha fatto uso di lean (una miscela di sciroppo per la tosse di codeina, soda e caramelle dure), prendendo pillole, MDMA, funghi psichedelici, “tutto“. Alla fine, Bieber ha deciso di disintossicarsi, quando avvertì di star per morire.

Le mie guardie di sicurezza entravano nella mia stanza di notte per controllarmi il polso. La gente non sa quanto la situazione fosse seria. Era davvero spaventosa. Mi svegliavo la mattina e la prima cosa che stavo facendo era schioccare le pillole, fumare una canna e iniziare la mia giornata. Mi sono spaventato“.

Nel momento più difficile, quando si sentiva morire, Justin ha però trovato la forza di reagire, chiedendo aiuto anche a Dio: “Fondamentalmente ho detto a me stesso: ‘Dio, se sei reale, fermami, fammi abbandonare tutte queste pillole. Io farò poi il resto del lavoro’“. E alla fine un aiuto l’ha avuto, visto che è riuscito a mettersi alle spalle il periodo più brutto della sua vita.

Di seguito, il video di Yummy:

Justin Bieber e il problema con l’ansia

Bieber è passato dall’essere un semplice youtuber a una popstar internazionale. In precedenza, ha parlato di quanto sia stata travolgente tale transizione per un tredicenne.

Milioni (di fan) dicevano quanto mi amassero e quanto fossi grande“, ha scritto in un post di Instagram lo scorso settembre. “Senti queste cose da ragazzo e inizi a crederci. Avevo 18 anni, con milioni di dollari e accesso a tutto ciò che volevo. Questo è un concetto molto spaventoso per chiunque“.

La moglie di Bieber, Hailey Baldwin, disse che pensava che la sua “ansia paralizzante“, allora non diagnosticata, portasse la giovane stella ad auto-punirsi.

Potrebbe non sembrare così difficile per alcune persone alzarsi dal letto la mattina, ma è stato davvero difficile per me alzarmi dal letto. E so che molte persone la pensano allo stesso modo, quindi voglio dire che non siete lì da sole. Ci sono persone che stanno passando la stessa cosa. La vita vale la pena di essere vissuta“.

La serie di documentari, una produzione YouTube Originals, è stata presentata in anteprima il mese scorso ed è stata annunciata, insieme all’album Changes, uscito il 14 febbraio, per spiegare ulteriormente i problemi di salute del cantante, tra gli altri argomenti.

Justin Bieber
Justin Bieber

ultimo aggiornamento: 18-02-2020