I Prodigy omaggiano Keith Flint a un anno dalla morte. I membri della band hanno pubblicato un commovente post su Twitter.

I Prodigy hanno condiviso un commovente tributo al defunto frontman della band, Keith Flint, nel primo anniversario della sua morte.

Il 4 marzo 2019 è arrivata, infatti, la notizia che non avremmo mai voluto leggere né sentire: il leggendario cantante e performer dell’iconico trio rave era tragicamente scomparso nella sua casa in Essex, a 49 anni. Successivamente è stato confermato dai Prodigy – Liam Howlett – che Flint si era tolto la vita.

In una dichiarazione condivisa su Twitter, Howlett e il collega del gruppo rave-punk Maxim, hanno scritto un commovente tributo a Flint:

È passato un anno da quando ci hai lasciati, ci manchi tutti i giorni, ragazzo, la tua luce brucia forte“, ha condiviso la band. “Sarai sempre qui con noi, come sai – VIVIAMO PER SEMPRE …! Resta punk, fratello, per sempre nei nostri cuori“.

Keith Flint, l’omaggio dei Prodigy a un anno dalla sua morte

La scomparsa di Keith Flint l’anno scorso ha fatto eco nel mondo della musica. Il frontman dei Prodigy ha contribuito a mettere in piedi quello che sarebbe stato lo scenario della musica dance elettronica di oggi, infondendo energia alimentata dal punk nella versione pioneristica della band.

Cantante microfono
Cantante microfono

Il suo talento demoniaco e la presenza scenica estremamente attiva erano ineguagliabili e, nel corso del tempo, è diventato una delle figure più importanti del Regno Unito in ambito musicale.

Oggi, nel primo anniversario della tragica morte di Keith, i membri della band rimasti – Liam Howlett e Maxim – hanno pubblicato su Twitter un post un tributo emotivo al loro ex compagno di band:

L’omaggio ha incluso una varietà di foto che mostrano ciò che Flint ha fatto meglio, far divertire e ballare la gente. Hanno anche condiviso una foto nostalgica in cui sono tutti e tre insieme.

Keith Flint omaggiato agli NME Awards

Keith è deceduto il 4 marzo 2019. Aveva 49 anni. La polizia – nonché gli stessi membri della band – hanno confermato che il frontman dei Prodigy – al tempo – si è tolto la vita, quindi si trattava di suicidio.

L’artista è stato onorato alla cerimonia degli NME Awards di quest’anno con un nuovo premio a suo nome e una presentazione ad hoc.

Ho parlato al funerale di Keith e gli NME mi hanno chiesto di dire qualche parola stasera”, ha detto il batterista live dei Prodigy, Leo Crabtree al pubblico riunito alla Brixton Academy.

A nome dei miei fratelli Liam e Maxim, voglio dire che Keith ha trovato la libertà sul palco e più che mai qui alla Brixton Academy. È giusto che lo stiamo ricordando: Keith Flint, che ha vissuto la vita al massimo“, ha concluso.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2023 13:06


Bugo: “Non farò mai pace con Morgan, mi ha mancato di rispetto”

Demi Lovato confessa: “La mia vita era controllata, non potevo nemmeno mangiare”