Fedez è finito al centro della polemica per alcune frasi imbarazzanti sulle donne disabili: le dichiarazioni shock del rapper.

Fedez, che gaffe clamorosa! Ancora una volta il rapper e giudice di X Factor è scivolato su una buccia di banana linguistica durante un episodio del podcast Muschio Selvaggio, condotto insieme a Luis Sal. Stavolta le sue parole incontrollate sono finite nel tritacarne mediatico con una duplice accusa: quella di abilismo e sessismo. E non si tratta di accuse del tutto infondate. Il rapper si è infatti lasciato andare a battute decisamente oltre il limite dell’accettabile, e ha mandato su tutte le furie attivisti come Silvia Lisena, che ha provato a rimetterlo in riga tramite una lettera aperta indirizzata al podcast condotto dall’artista milanese.

Fedez accusato di abilismo e sessismo: cosa è successo

A far esplodere la questione è stato un dibattito avvenuto nell’episodio 104 del podcast, in particolare durante la rubrica Chiacchiere fra disabili con Emanuel, con co-protagonista Emanuel Stoica, tiktoker famoso costretto purtroppo all’utilizzo di una carrozzina elettrica. A far partire il momento di grande imbarazzo è stato proprio Emanuel, che si è lasciato andare verso il minuto 46 ad alcune considerazioni sulla proposta di legge sull’assistenza sessuale, lanciando un assist irresistibile per l’humor deprecabile del rapper: “Parlavamo di disabili donne che vogliono essere scopa*e“.

Fedez
Fedez

Parole già di per sé offensive, che sono state rese anche peggiori dalle battute che le hanno seguite. Emanuel ha infatti risposto con un gelido “almeno non dice ‘stai ferma‘”, scatenando risate in studio. Risate imbarazzanti, visto che il riferimento ha fatto immaginare un rapporto non consensuale. E quando Luis ha provato a intervenire chiedendo dove fosse il limite nello scherzare su questo tipo di argomenti, la risposta è stata: “Emanuel è il limite“. Come a voler dire che, se una persona disabile non si offende per certe esternazioni, allora nessun disabile deve esserne toccato.

Duro attacco a Fedez

Peccato che le cose non stiano proprio come affermato da Emanuel e Fedez. Lo sottolinea Silvia Lisena nella sua lettera aperta: “Noi ribattiamo che il ‘limite’ non è una singola persona disabile (…). Ma soprattutto le donne disabili non vogliono ‘farsi scopa*e’, al massimo scopa*o. Alimentare lo stereotipo che la sessualità delle donne disabili sia ‘cosa dell’altro mondo’ è gravissimo. (…) Infine, scherzare sul sesso non consensuale, in una società in cui le persone disabili sono per statistica maggiormente vittime di abusi sessuali, rientra in quella ‘cultura dello stupro’ che moltissime realtà lavorano con fatica per contrastare“.

Leggi anche -> Pioggia di critiche su Beyoncé: nell’ultimo album una frase offensiva nei confronti dei disabili

Parole che inchiodano il rapper e il tiktoker alle proprie responsabilità. E ad aggravare la loro posizione anche le parole dello stesso Emanuel sulla pensione di invalidità, che secondo lui basterebbe a invogliare le persone disabili a non voler trovare un posto di lavoro, quando invece, secondo le associazioni di categoria, basterebbero a malapena a coprire i costi extra legati alla disabilità. Insomma, stavolta il rapper e il suo ospite l’hanno fatta grossa. Arriveranno le doverose scuse?

Riproduzione riservata © 2023 - NM

Fedez

ultimo aggiornamento: 29-11-2022


Dua Lipa diventa cittadina albanese: “Una gioia indescrivibile”

Stadio, Giovanni Pezzoli sta male: “Sono momenti difficili”