Rocco Hunt torna a Sanremo con i Boomdabash: ecco le curiosità sul rapper campano

La carriera, la vita privata e le curiosità su Rocco Hunt, un giovane rapper che ha già fatto la storia di Sanremo.

Rocco Hunt è un rapper di indubbio talento. Figlio di Salerno ma molto influenzato dalla scena hip hop napoletana, ha saputo mescolare elementi pop al suo flow naturale e piuttosto violento, riuscendo a piacere a un pubblico molto ampio, anche grazie alle sue canzoni sull’amore e i buoni sentimenti.

Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua vita, in attesa di rivederlo sul palco dell’Ariston come ospite dei Boomdabash.

ROCCO HUNT
ROCCO HUNT

Chi è Rocco Hunt

Rocco Pagliarulo è nato a Salerno il 21 novembre 1994 sotto il segno dello Scorpione. Ragazzino prodigio, a 11 anni muove già i primi passi nel mondo dell’hip hop.

Fattosi notare nella scena underground, nel 2011 viene pubblicato sotto la Honiro Label il mixtape Spiraglio di periferia, al cui interno si trovano collaborazioni con rapper come Clementino.

Ormai nome di spicco nel panorama underground nazionale, passa nel 2013 a una major, la Sony, e pubblica il suo primo album: Poeta urbano. Ma è solo a Sanremo Rocco Hunt trova la sua definitiva consacrazione.

Partecipa nel 2014 alla kermesse, nella categoria Nuove proposte, arrivando alla vittoria con Nu juorno buono. Il successo del singolo porta in alto anche il suo secondo album, ‘A verità, al cui interno si trovano collaborazioni ancora con Clementino ma anche con Gemitaiz, Federico Zampaglione, Eros Ramazzotti ed Enzo Avitabile.

Di seguito il video ufficiale di Nu juorno buono di Rocco Hunt:

Nel 2015 arriva il suo terzo album, SignorHunt, che però riscuote meno successo rispetto al precedente, nonostante la prima partecipazione al Festival di Sanremo tra i Big con il brano Wake Up (nono alla fine della competizione).

Dopo un periodo di attività meno intensa, torna nel 2019 a Sanremo come ospite nella serata dei duetti dei salentini Boomdabash.

Rocco Hunt: le frasi più belle

Di seguito alcune delle frasi più belle delle canzoni di Rocco Hunt:

-“Pecché quando nun ce staje se ferm’ semp’ ‘o core, e scus’ si nun ce prov’, oppure si ce mor’“, (da ‘Ngopp a luna);

-“Vedi i lucchetti chiusi in questo ponte, chissà se stanno ancora bene insieme. Il tempo li sta arrugginendo, ma un amore non vuole catene” (da Fammi scendere);

-“Dite a quel treno che passa solo una volta alla vita che c’ho i biglietti prenotati di un volo“, (da Niente da bere);

-“Le persone sono come il vento e tu forse sei l’esempio” (da Replay);

-“E non pensare a ciò che vuoi, pensa sempre a ciò che hai“, (da Credi).

La vita privata di Rocco Hunt: moglie e figlio

Sulla moglie (o fidanzata) di Rocco Hunt non si sa molto. Sappiamo che i due sono molto uniti, come si evince dal profilo Instagram del cantante, e che a quanto pare anche lei è originaria di Salerno.

Di certo, comunque, dalla loro unione è nato il 19 marzo 2017 il primo figlio di Rocco Hunt, Giovanni. Un lieto evento che ha reso straordinariamente felice l’artista campano.

Di seguito l’ultimo singolo di Rocco Hunt, Tutt’ ‘e parole:

5 curiosità su Rocco Hunt

-Rocco Hunt è il primo rapper ad aver vinto la categoria Nuove proposte di Sanremo e, più in generale, è il primo rapper puro punto ad aver mai vinto all’interno del Festival. L’unica eccezione è infatti Simone Cristicchi con la sua Ti regalerò una rosa che però, pur avendo alcune caratteristiche del pop rap più tradizionale, si avvicina più a un cantato/spoken che a un rap vero e proprio. Si tratta comunque di questioni di sfumature.

-Nel brano Invece no del 2017 Rocco Hunt si è lasciato andare a un dissing piuttosto violento contro Francesco Gabbani: “La mia scimmia sulla spalla fa spavento a Gabbani, il mio karma non è occidentale, muori domani. Déjà vu, penso più alle case che alle views, vedo il futuro e tu non ci sei più“.

-Rocco ha un fratello di nome Gabriele.

-Rocco Hunt è alto 1 metro e 74.

-Su Instagram Rocco Hunt ha un account ufficiale da oltre 630mila follower.

Di seguito un post molto romantico del rapper:

ultimo aggiornamento: 31-01-2019