Vai al contenuto

Tutto su Pino D’Angiò, la voce di Ma quale idea

Microfono

Pino D’Angiò: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore famosissimo negli anni Ottanta grazie al singolo Ma quale idea.

Un artista ‘one hit wonder’? Forse. Ma probabilmente è riduttivo riassumere la carriera di un cantautore versatile e a suo modo geniale come Pino D’Angiò. Se Ma quale idea è stato il punto commercialmente più alto del suo percorso artistico, ha infatti saputo scrivere tanti altri brani degni di nota e rimasti nell’immaginario collettivo italiano (e non solo). Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Pino D’Angiò: biografia e carriera

Giuseppe Chierchia è nato a Pompei, vicino Napoli, il 14 agosto 1952 sotto il segno del Leone. Originario di una famiglia di Mercato San Severino, figlio di un ingegnere e di un’insegnante, è cresciuto in America per questioni lavorative del padre. Tornato in Italia, dopo il servizio militare, sceglie d’iscriversi alla Facoltà di Medicina all’università di Siena. Contestualmente per guadagnare inizia a esibirsi in alcuni locali.

Microfono
Microfono

Fin da ragazzo la sua passione è infatti la musica, e già in età giovanile inizia a scrivere i suoi primi brani. Esordisce nel 1979 con il brano È libero, scusi?, ma la svolta della sua carriera arriva un paio d’anni dopo con un pezzo rap, o diremmo oggi pop rap, uno dei primi tra l’altro nel nostro paese: Ma quale idea.

Il singolo riesce a vendere oltre 2 milioni e mezzo di copie in Italia e più di 12 nel mondo, diventando una hit planetaria. In anni recenti è stato rispolverato e riportato al successo, tra l’altro, anche dai romani Flaminio Maphia:

Arriva in questi primi anni Ottanta il periodo più fulgido della sua carriera: viene premiato come miglior paroliere italiano, si afferma nelle classifiche di 22 paesi diversi e in Spagna viene nominato miglior cantante straniero.

Per circa trent’anni, tra il 1980 e il 2009, diventa anche uno dei principali autori per artisti del calibro di Mina, lavora in Rai e conduce diversi formati sia radiofonici che televisivi. Inizia anche a recitare a teatro e in alcuni film, doppiando tra l’altro diverse pellicole di Woody Allen.

Cosa fa oggi Pino D’Angiò?

Ma che fine ha fatto Pino D’Angiò oggi? Negli anni Duemiladieci si è fatto maggiormente da parte, anche se nel 2018 ha partecipato all’album Powerillusi & Friends dei Powerillusi.

Nel 2021 è tornato in televisione come ospite del programma Oggi è un altro giorno di Serena Bortone, e l’anno dopo è comparso come ospite speciale nel brano Scandalo di Franco126. Nel 2024 è stato invece annunciato a sorpresa tra gli ospiti dei duetti a Sanremo. In particolare l’artista nativo di Pompei proporrà la sua Ma quale idea con i BNKR44.

Pino D’Angiò: la discografia in studio

1981 – …Balla!
1982 – Ti regalo della musica
1983 – Una notte maledetta
1986 – Sunshine blue
1988 – Gente sì & gente no
1989 – Dancing in Jazz
1991 – STS – Siamo tutti stufi
1997 – Notte d’amore
1999 – I successi
1999 – Ma quale idea? e le altre storie
2002 – Lettere a Federico Fellini
2010 – The Only One
2010 – The Italian Jazz Band and Buscaglione Theory
2016 – Dagli italiani a Beethoven
2019 – King of Funk
2023 – The New Album

La vita privata di Pino D’Angiò: moglie e figli

Pino è sposato e ha un figlio, Francesco, nato nel 1991. Nel 2005 è stato colpito da una malattia, un sarcoma al quale è riuscito a sopravvivere. Nel 2009 gli è stato invece diagnosticato un cancro alla gola. Dopo quattro operazioni è riuscito a sconfiggere il male, ma ha dovuto interrompere di fatto la sua carriera da cantautore.

Leggi anche
Tutto su Pino D’Angiò, la voce di Ma quale idea

Sai che…

– Nel 2022 Amazon ha scelto la sua Okay Okay come jingle per i suoi spot pubblicitari nel periodo del Black Friday.

– Qual è la malattia di Pino D’Angiò? Come abbiamo ricordato, ha dovuto affrontare un tumore alla gola.

– Nonostante la malattia, non ha mai smesso di fumare sigarette. Sa bene che questo comportamento è sbagliato, ma ha sentenziato: “Il bisogno di nicotina è più forte della paura di affrontare nuovamente il male“.

Ma quale idea rimase al primo posto in Spagna per quattordici settimane nel 1981.

– Pino è stato tra i fondatori della Nazionale cantanti nei primi anni Ottanta.

– Nel 2003 è stato l’unico artista italiano inserito dalla Sony in un’antologia della musica funky internazionale.

– Oltre all’italiano, parla francese, inglese e spagnolo.

– Dove vive Pino D’Angiò? Ha abitato in molte città in giro per il mondo, per un periodo anche in Costiera amalfitana, ma da qualche anno si divide tra Milano e la Locride, in Calabria, per via delle origini della moglie.

– Non conosciamo il suo patrimonio e i suoi guadagni.

– Pino D’Angiò svenne a Sanremo nel 1989, durante una passerella di artisti emergenti al teatro dell’opera del teatro del casino ripresa dalle telecamere della Rai in diretta per il programma Big.

– Su Instagram ha un account ufficiale da migliaia di follower. Anche su TikTok ha un account non molto utilizzato.

Se vuoi ascoltare le migliori canzoni di Pino D’Angiò, ecco una playlist su Spotify:

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2024 16:51

Chi è Jeffrey Jey, la voce degli Eiffel 65