Paolo Conte: la carriera, la vita privata e le curiosità su l’ex avvocato astigiano che ha scritto successi come Azzurro.

Paolo Conte è uno degli cantautori più eleganti, raffinati e in parte sottovalutati della storia della nostra canzone. Un artista altoborghese di origine e di cultura, nonostante una passione per la musica che spazia dal jazz alla musica popolare.

Andiamo a scoprire insieme alcune curiosità sulla sua carriera e sulla sua vita privata.

Chi è Paolo Conte

Paolo Conte è nato ad Asti il 6 gennaio 1937 sotto il segno del Capricorno. Venuto al mondo in una famiglia di legali, riceve la passione della musica in eredità dal padre notaio. Durante gli anni della guerra inizia a suonare il pianoforte nella fattoria del nonno, e s’innamora della musica jazz sempre grazie al padre, nonostante il divieto diffuso da Mussolini di ascoltare musica americana.

Paolo Conte
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/paoloconteofficial

Più tardi si diploma al Liceo Classico Vittorio Alfieri di Asti e si laurea in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Parma. Quindi, comincia a lavorare come assistente nello studio del padre, senza tralasciare però un’attività da musicista semi professionale.

Dopo le prime esperienze in varie formazioni durante gli anni Cinquanta, nel nuovo decennio inizia a scrivere le sue prime canzoni, collaborando anche con il fratello Giorgio. I suoi primi veri passi nel mondo della musica sono come autore, scrivendo pezzi per artisti importantissimi come Adriano Celentano.

Per quest’ultimo mette in musica, ad esempio, Azzurro, capolavoro con un testo scritto da Vito Pallavicini, che diventa in quegli anni suo collaboratore di fiducia:

Ha musicato sempre in quegli anni altri brani di grandissimo successo, tra cui Insieme a te non ci sto più di Caterina Caselli e Tripoli 1969 di Patty Pravo.

Dopo tanti successi non come protagonista, nel 1974 sembra sul punto di abbandonare la musica. Tuttavia, il suo primo produttore, Italo Greco, lo convince a mettersi in gioco come interprete delle proprie canzoni. Nasce così il suo primo 33 giri eponimo.

Nonostante il successo nell’immediato non straordinario, alcune delle canzoni presenti in questo disco rimarranno tra le più amate del suo repertorio, come Una giornata al mare:

Timido e schivo, al di là dell’insuccesso dei suoi primi lavori, finalmente Paolo inizia a esibirsi anche dal vivo nel pieno degli anni Settanta. Finalmente, ottiene il primo grande riconoscimento quando nel 1976 viene invitato al Club Tenco a Sanremo, riscuotendo un ottimo successo.

Tre anni più tardi esce Un gelato al limon, un disco che ottiene ottimi riscontri anche in termine di vendite, trascinato anche dal brano Bartali:

La sua vera carriera da cantautore inizia da qui. Negli anni Ottanta e Novantacontinua a farsi apprezzare in Italia e non solo, con lavori come Paris milonga e Appunti di viaggio, e poi ancora Parole d’amore scritte a macchina e il più recente Razmataz.

Cosa fa oggi Paolo Conte? Continua a suonare dal vivo e a portare la sua musica nei teatri più importanti d’Italia e del mondo. Discograficamente è fermo all’album dal vivo Live in Caracalla del 2018.

La vita privata di Paolo Conte: moglie e figli

Paolo ha conosciuto nel 1975 quella che è diventata la sua compagna di vita, Egle, una donna straordinaria con cui ha condiviso tutti i momenti più importanti della sua carriera.

Nonostante il loro grande amore, non hanno mai avuto figli.

Sai che…

-Paolo Conte è alto 1 metro e 85.

-Oltre al pianoforte, suona il trombone e il vibrafono.

-Ha dichiarato di ritenere Enzo Jannacci il più grande cantautore che l’Italia abbia mai avuto.

-Ha un fratello cantautore, Giorgio Conte.

-Il 4 aprile 2003 gli viene conferita la Laurea honoris causa in Lettere Moderne dall’Università degli Studi di Macerata. Nel 2007 ha ricevuto invece una Laurea honoris causa in pittura dall’ateneo di Catanzaro e nel 2017 in musicologia a Pavia.

-Paolo ha un legame fortissimo con la Francia.

-Ha una grande passione per il cinema e ha composto molte colonne sonore, tra cui quella per il cartone animato La freccia azzurra, premiato con un Nastro d’argento e un David di Donatello per la miglior colonna sonora.

-Artista a 360°, ha incontrato spesso anche il mondo del fumetto.

-Su Instagram Paolo Conte ha un account da oltre 16mila follower.

Di seguito Via con me, una delle canzoni di Paolo Conte più amate in assoluto:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/paoloconteofficial

TAG:
curiosità Paolo Conte strillo

ultimo aggiornamento: 05-01-2020


James Senese, il ‘nero a metà’ di Napoli

Adriano Celentano, un artista venuto dal futuro