Naska: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul rapper/punk che ha collaborato con Finley e La Sad.

Negli ultimi anni sempre più spesso gli esponenti principali della scena rap italiana (e non solo) si sono avvicinati a sonorità e attitude tipiche della musica punk e pop punk. Lo hanno fatto big come Fedez e Salmo, ma anche GionnyScandal. Tra i principali esponenti di questo ibrido di rime e chitarre distorte, però, non si può non citare Naska.

Artista apprezzato da un pubblico trasversale, ha dimostrato soprattutto in sede live di avere un potenziale straordinario, pronto a esplodere a livello mainstream da un momento all’altro. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Naska: biografia e carriera

Diego Caterbetti, questo il vero nome di Naska, è nato a Loreto, nelle Marche, il 15 luglio 1997 sotto il segno del Cancro. Cresciuto a Monte San Giusto (provincia di Macerata), si appassiona alla musica fin dalle scuole superiori. Terminato il percorso di studi, si trasferisce a Milano per cercare di fare strada nel mondo delle sette note.

Naska
Naska

La sua carriera inizia attraverso alcuni video caricati su YouTube, in grado di ottenere un discreto successo. Muove i primi passi esclusivamente nella scena hip hop, come dimostrato dal suo primo singolo, X Season, del 2017. L’anno successivo prosegue la sua carriera con Xanny e Dormi, pubblicati da Yalla Movement, etichetta di Jake La Furia, mentre nel 2020 lancia il suo primo EP, Alo/Ve.

La svolta della sua carriera arriva nel 2020, quando si avvicina a sonorità pop punk con il singolo Settembre. Da quel momento prosegue questa sua ricerca con brani come Spezzami il cuore e Punkabbestia, prima di pubblicare il suo primo vero album nel marzo 2022, con il titolo di Rebel.

Forte di questo primo vero successo arriva a esibirsi in concerto in alcuni dei più importanti festival italiani, tra cui il Rock in Roma, e apre anche un live dei Fast Animals and Slow Kids. Nel 2023 collabora con Lo Stato Sociale, nel singolo Che benessere!?, e nel mese di febbraio unisce le sue rime alle chitarre dei Finley, nel brano Porno.

Esce a maggio il suo secondo album, La mia stanza, che anticipa un nuovo tour entusiasmante in giro per l’Italia, con una data anche allo Slam Dunk Italy di Bellaria-Igea Marina, il più importante punk festival italiano, in apertura ai Sum 41. Un’esperienza importante seguita di lì a poco dalla pubblicazione di Summersad 4, con i La Sad.

Naska: la discografia in studio

2022 – Rebel
2023 – La mia stanza

La vita privata di Naska: chi è la fidanzata?

In passato è stato accostato a Valentina Clerici per un presunto bacio durante un suo concerto, ma i diretti interessati hanno smentito ogni tipo di relazione. Sembra però che Diego Naska non sia single. La fiamma del rapper sarebbe Nina Malara, una fotomodella di origini italotedesche che vive a Milano.

Leggi anche
Chi è GionnyScandal, il re dell’emo trap italiana

Sai che…

– Come è diventato famoso Naska? Con la sua musica, ovviamente.

– Che vuol dire Naska? Il suo nome d’arte viene dal nonno, che aveva un naso molto importante. E ‘nasca’, nel suo paese d’origine, vuol dire proprio ‘naso grande’. Quel soprannome appartenente al nonno, che non ha mai potuto conoscere, gli è stato affibbiato dai suoi parenti e alla fine è diventato il suo nome d’arte.

– Tra le influenze del rapper ci sono band come blink-182, Green Day e Sum 41, oltre ad artisti come Lil Peep.

– Dove vive Naska? Da diversi anni si è trasferito a Milano.

– Non conosciamo i suoi guadagni e il suo patrimonio.

– Su Instagram Naska ha un account ufficiale da centinaia di migliaia di follower. Anche su TikTok ha un molto seguito.

Se vuoi ascoltare le migliori canzoni di Naska, ecco una playlist disponibile su Spotify:

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2023 15:46


Chi è Edwyn Roberts, l’ex Amici che ha scritto Fai rumore con Diodato

Tutte le curiosità sulla carriera musicale di Woody Allen, il regista che ama il jazz