Chi è Fiorella Mannoia: vita privata e curiosità sulla cantante

Fiorella Mannoia, la stuntwoman diventata cantante

La carriera, la vita privata e le curiosità su Fiorella Mannoia, una delle più belle voci della musica italiana.

Fiorella Mannoia è una delle interpreti più amate e apprezzate d’Italia. Artista capace di donare nuova vita a praticamente qualunque canzoni, ha nel corso della sua carriera scritto pagine di storia della nostra musica anche senza comporre quasi mai testi e musiche.

Perché con una voce da contralto come la sua e quel carisma unico è sempre riuscita ad arrivare al cuore delle persone anche senza esprimersi con parole proprie. In attesa di rivederla sul palco di Sanremo, andiamo a scoprire insieme tutte le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Fiorella Mannoia
Fiorella Mannoia

Chi è Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia è nata a Roma il 4 aprile 1954 sotto il segno dell’Ariete. Debutta nel mondo della musica nel 1968, ma è nel 1970 che arriva la svolta della sua carriera. Conosce Memmo Foresi, firma un contratto con la It e due anni dopo dà alle stampe il suo primo long playing, Mannoia, Foresi & co.

La sua voce inizia a farsi conoscere da un pubblico più ampio, ed è apprezzata per un timbro unico nel nostro panorama musicale. Dopo una serie di dischi di discreto successo, nel 1981 la sua fama esplode del tutto con la partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Caffè nero bollente, che si classifica solo 11° ma sorprende per il testo provocatorio e la sua esibizione indimenticabile.

Torna sul palco dell’Ariston nel 1984 con Come si cambia, arrivando stavolta quattordicesima. Ormai però il suo personaggio è divenuto iconico, e la cantante non risente molto dei risultati non positivi della kermesse.

Nel 1987 raggiunge il suo massimo successo sanremese: partecipa al Festival con Quello che le donne non dicono, brano scritto da Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone e inizialmente destinato a Fiordaliso. La sua performance è strepitosa e, pur valendogli solo l’ottavo posto, gli permette di conquistare il suo primo Premio della Critica. Un risultato bissato l’anno successivo con Le notti di maggio, brano scritto da Ivano Fossati.

Di seguito l’audio di Quello che le donne non dicono:

Come interprete la Mannoia riesce nel corso della sua carriera a conquistare ben sei Targhe Tenco, di cui la prima sul finire degli anni Ottanta con l’album Canzoni per parlare.

Gli anni Novanta si aprono con l’uscita dell’album I treni a vapore, da cui vengono estratti singoli di successo come I venti del cuore e Il cielo d’Irlanda. Come consuetudine, anche nei successivi album la Mannoia si avvale di tanti autori diversi all’interno dello stesso disco.

Sul finire del decennio, dopo una serie di lavori di successo, pubblica il suo primo album dal vivo, Certe piccole voci, che viene certificato con il disco di platino anche grazie alla celebre cover di Sally di Vasco Rossi.

Nel Duemila partecipa al Festival di Sanremo come ospite e nel 2001 dà alle stampe Fragile, uno dei suoi dischi più famosi e celebrati. Per tutti gli anni Duemila continua a sfornare lavori egregi, passando da un genere all’altro e sperimentando molto con la voce e con la musica.

Torna a Sanremo ancora come ospite, stavolta nella serata dei duetti, per cantare insieme al rapper Frankie hi-nrg mc Boogie in omaggio a Paolo Conte.

Nel 2016 dà alle stampe un album dalle sonorità più vicine al pop internazionale, Combattente, anticipato dall’omonimo singolo. L’anno dopo, partecipa al Festival di Sanremo con il brano Che sia benedetta, raggiungendo la terza posizione in classifica.

Oggi Fiorella è ancora un’interprete di prim’ordine, e proprio nel 2019 sta per dare alle stampe l’ennesimo album della sua carriera, Personale, che sarà seguito da un lungo tour nei teatri italiani.

Di seguito uno dei successi maggiori negli ultimi anni di Fiorella Mannoia, Combattente:

La vita privata di Fiorella Mannoia

Fiorella non ama mettere la propria vita privata sotto i riflettori. Si sa che negli anni Settanta e Ottanta fu legata sentimentalmente a Memmo Foresi, il suo produttore. Successivamente ha avuto una relazione molto duratura con Piero Fabrizi.

Negli ultimi anni, dal 2007, è però legata al musicista e produttore Carlo Di Francesco, più giovane di lei di 26 anni.

Pur avendo avuto relazioni così importanti, Fiorella non si è mai sposata e non ha avuto figli.

9 curiosità su Fiorella Mannoia

-Il padre di Fiorella era un cascatore, uno stuntman. Nei suoi primi anni di carriera, l’artista e i fratelli hanno ripercorso le sue orme. Tra i film in cui la si può ammirare in questa veste inedita c’è Non cantare, spara di Daniele D’Anza del 1968.

-Negli anni Duemila è tornata al cinema con alcuni ruoli minori in film come Prima dammi un bacio di Ambrogio Lo Giudice.

-Ha vinto la gara canora televisiva Premiatissima, in cui alcune cantanti reinterpretavano classici della canzone italiana, superando al televoto colleghe più quotate come Marcella Bella, Dori Ghezzi, Orietta Berti, Patty Pravo e Iva Zanicchi.

-Il 2 giugno del 2005 è stata nominata Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana.

-Ha partecipato al Live 8 di Roma.

-È stata una delle madrine del concerto di beneficenza Amiche per l’Abruzzo.

-Ha scritto il brano Perfetti sconosciuti per l’omonimo film di Paolo Genovese, vincendo il Nasto d’argento per la Miglior canzone originale.

-È molto amica di Noemi. Fiorella ha più volte dichiarato di rivedere nella cantante romana sé stessa da giovane.

-Su Instagram Fiorella Mannoia ha un account ufficiale da oltre 380mila follower.

Di seguito una foto con Paola Turci e Luca Barbarossa:

ultimo aggiornamento: 11-08-2019