La morte di Charlie Watts ha addolorato non solo milioni di fan in tutto il mondo, ma anche l’intero mondo della musica: ecco i messaggi più toccanti.

Alla fine Charlie Watts ci ha lasciato, è morto silenziosamente, come ci saremmo aspettati. L’uomo elegante, l’instancabile metronomo, l’anima segreta dei Rolling Stones, capace anche di sconfiggere un cancro a inizio anni Duemila, è morto all’età di 80 anni. Un addio doloroso non solo per la famiglia Stones, ma per l’intero mondo della musica e della cultura occidentale. Non a caso, nel giorno più buio sono stati migliaia i messaggi di cordoglio in sua memoria. Ecco alcuni dei più toccanti da parte di musicisti che lo hanno conosciuto e hanno condiviso qualche volta anche il palco con lui.

The Rolling Stones
The Rolling Stones

Morto Charlie Watts: i messaggi dei musicisti rock

La notizia ha ovviamente colpito in maniera profonda il mondo del rock e del metale, i musicisti che con lui avevano condiviso il palco o che erano semplicemente stati fan della sua musica. Tra questi Tony Iommi, leggendario chitarrista dei Black Sabbath: “Charlie era un bravo ragazzo e uno degli artisti più influenti nella storia della musica. Ci mancherà molto“.

Messaggi carichi di dolore anche da parte di Axl Rose dei Guns e Paul Stanley dei Kiss, così come dall’account ufficiale degli Scorpions, storica band tedesca. In nome dei Def Leppard, ha voluto pronunciare alcune parole di cordoglio Joe Elliott, il cantante della band: “Notizia devastante, era il cuore e l’anima della band. Ho avuto il piacere di conoscerlo e incontrarlo un po’ di volte, era un vero gentleman“.

Molto tristi anche i Nickelback, che sottolineano come Charlie sia stato un pioniere, impossibile da non amare per tutti coloro che ascoltano rock and roll. Paul McCartney ha preferito invece metterci la faccia, e lasciare il suo ricordo per Charlie Watts attraverso un breve video: “Era un ragazzo adorabile e un fantastico batterista“.

A questi messaggi si sono aggiunti poi quelli di tantissimi altri esponenti del mondo del rock, non solo britannico: da Elton John a Bryan Adams, da Carmine Appice a David Coverdale, arrivando fino a Brian May e Lars Ulrich. In particolare, il batterista dei Metallica si è mostrato davvero costernato per l’addio a Charlie, uno dei suoi idoli: “Grazie per aver aperto la strada. Grazie per aver settato lo standard. Grazie per aver fatto lo swing. Grazie per essere stato un esempio di stile. Grazie per aver letteralmente ispirato ogni singolo batterista rock and roll su questo pianeta“. E non è un’esagerazione.

Morto Charlie Watts: il messaggio dei Rolling Stones

In attesa di messaggi ufficiali, se ne arriveranno, da parte degli altri membri degli Stones, in questo momento probabilmente i più addolorati di tutti insieme alla famiglia, è stato un portavoce del gruppo a ufficializzare la notizia del decesso del celebre batterista: “È con immensa tristezza che annunciamo la morte del nostro amato Charlie Watts. È morto pacificamente in un ospedale di Londra oggi, circondato dalla sua famiglia. Charlie era un caro marito, padre e nonno e anche membro dei Rolling Stones, uno dei più grandi batteristi della sua generazione. Chiediamo gentilmente che la privacy della sua famiglia, dei membri della band e degli amici intimi sia rispettata in questo momento difficile“.

Charlie Watts The Rolling Stones

ultimo aggiornamento: 25-08-2021


“Che ti sei messo?”: Fedez in costume fa impazzire i follower

Lutto per i Simply Red: “Siamo profondamente rattristati”