La camera ardente per Milva è stata allestita al Piccolo Teatro Strehler di Milano: i funerali sono previsti in forma privata per venerdì.

Sono giorni di dolore per i familiari di Milva, per i suoi amici e per tutti i suoi fan. La Pantera di Goro è scomparsa a 81 anni il 24 aprile 2021, lasciando un vuoto enorme. Per onorare la sua memoria, è stata allestita al Piccolo Teatro Strehler di Milano una camera ardente. Secondo quanto riferito da Il Secolo XIX, una lunga fila di persone si è recata nel luogo simbolo del teatro milanese per un’ultimo saluto all’artista, prima dei funerali che saranno celebrati in forma privata il prossimo venerdì.

Camera ardente per Milva al Piccolo Teatro Strehler

Tantissime le persone che hanno scelto di dare addio alla grande e indimenticabile cantante nativa della provincia di Ferraram nel rispetto, per quanto possibile del distanziamento previsto dalle norme anti Covid. Presente ovviamente anche la figlia Martina Corgnati, critica d’arte, che ha avuto parole gentili per coloro che sono venuti a salutare la madre.

Milva
Milva

La scelta del Piccolo Teatro per la camera ardente è stata spiegata dalla stessa Martina. Non poteva esserci luogo più rappresentativo per la storia umana e professionale della grande Milva, che qui ha raggiunto il massimo della sua ricerca artistica. Per questo motivo la donna ha voluto ringraziare chi le ha permesso di poter dare l’ultimo saluto alla madre in questo luogo speciale: “Sono felice di essere qui“.

L’ultimo saluto a Milva

In un’occasione così importante non poteva mancare Beppe Sala, sindaco della città meneghina. Come riferito dal Corriere della Sera, il primo cittadino ha affermato: “Appoggerò la richiesta di iscrizione al Famedio. I grandi artisti sono lì ed è assolutamente giusto che anche Milva sia lì“. Parlando del suo rapporto con l’artista, Sala ha aggiunto che ha visto Milva una volta di sfuggita, scambiandoci solo poche chiacchiere. Ma anche in pochi minuti è riuscito a rimanerne incredibilmente affascinato: “La coincidenza della sua morte poco prima del 25 aprile simbolicamente fa riflettere. Era una donna estremamente impegnata, una donna emiliana adottata da Milano. Milanese è chi ama Milano e vuole partecipare alla vita di Milano“. In coda per dare l’ultimo saluto alla Pantera di Goro, oltre a tantissimi fan, anche il musicista Franco Mussida (ex PFM), il parrucchiere Sergio del negozio Futura e poi tanti cittadini comuni, che la ricordano così: “Mio papà era innamorato di lei, per la voce quasi lirica e il carisma“.

Di seguito la sua Alexander Platz:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 27-04-2021


Laura Pausini torna in Italia dopo gli Oscar: l’abbraccio virtuale di amici e colleghi

“Se vedessi mio figlio con lo smalto lo caccerei di casa”: l’assessora leghista fa infuriare Fedez