Avicii, i funerali a Stoccolma: svelata la cerimonia intima a due mesi dalla morte

Lo scorso 20 aprile è morto Tim Bergling, in arte Avicii e, a distanza di quasi due mesi, si sono svolti i sue funerali. La famiglia ha voluto una cerimonia intima.

È spesso difficile riuscire a ottenere rispetto e privacy quando una tragedia colpisce un personaggio noto. È probabilmente ciò che temeva la famiglia di Avicii, pseudonimo di Tim Bergling, deceduto lo scorso 20 aprile. Ormai da tempo il web si interrogava sul perché i funerali del dj non fossero ancora stati celebrati, per poi scoprire che, circa due mesi dopo la sua morte, la famiglia ha tenuto una cerimonia molto intima, evitando qualsiasi presenza mediatica, com’è giusto che fosse.

Avicii, i funerali del noto dj

Presenti parenti e amici, che hanno potuto salutare per l’ultima volta il 28enne prematuramente scomparso. Anche il suo agente, Ebba Lindqvist era alla cerimonia, ed è stato proprio lui, giorni dopo, ad annunciare lo svolgimento della cerimonia: “Alla cerimonia funebre erano presenti solo la sua famiglia e i suoi amici più intimi”.

Il tutto si è svolto nella giornata di venerdì scorso, 8 giugno, con il dj che è stato sepolto nel cimitero Skogskyrkogarden di Stoccolma, che potrebbe divenire meta di pellegrinaggi di fan. Intanto un suo amico, Jesse Waits, ha pubblicato un delicato post su Instagram in sua memoria, con un fiore dinanzi alla scritta ‘Tim Bergling 1989-2018’, ricevendo i mi piace di migliaia di fan colpiti dalla tremenda vicenda.

Un post condiviso da Jesse Waits (@jessecwaits) in data:

Avicii, le cause della morte

Come detto, sono trascorsi circa due mesi dalla morte di Avicii. Era il 20 aprile infatti quando alcuni suoi amici ne hanno ritrovato il corpo senza vita a Muscat. Tante le ipotesi avanzate nelle settimane precedenti, con i tantissimi fan sconvolti, pronti ad attaccare qualsiasi sciacallo mediatico.

Nel vortice delle offese si è ritrovata anche Tereza Kacerova, modella della Repubblica Ceca, che sui social ha confessato d’essere la fidanzata (segreta) di Avicii, svelando come i due, attenti alla loro privacy, progettavano d’avere un figlio. Impossibile oggi sapere se questa storia sia reale o inventata ad arte per ottenere visibilità.

Ciò che è certo è il dolore della famiglia del dj che, attraverso una lettera, offrono quella che è forse la versione definitiva dei fatti. Parlando di anima fragile, alla ricerca di risposte esistenziali, hanno infatti avvalorato la triste ipotesi del suicidio.

Fonte Foto: https://www.instagram.com/avicii/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-06-2018

Luca Incoronato