Ultimo ha deciso di donare a Unicef i diritti d’autore di un brano a tema natalizio, che vede come protagonisti proprio i bambini.

Niccolò Moriconi, in arte Ultimo, ha scelto di fare un grande gesto. “Non lasciare le mie mani”, il brano i cui diritti sono stati donati all’Unicef, vuole essere un invito a non smettere mai di sorprendersi e a credere sempre nei propri sogni, continuando al contempo a rimanere incantati davanti alle cose semplici, come la neve che cade all’improvviso.

Il dono di Ultimo

Testo e musica di “Non lasciare le mie mani” sono di Ultimo. Il cantautore ha però lasciato l’interpretazione alle voci del coro della scuola di musica Cluster, da lui diretti e protagonisti anche del videoclip. I soldi che verranno ricavati dalla diffusione del brano saranno devoluti a Unicef e destinati ai bambini nelle emergenze con particolare attenzione a quelli nei conflitti.

Ultimo e il legame con Unicef

Il sodalizio di Ultimo con il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia ha inizio nel 2019, anno in cui il cantautore ricevette la nomina di Goodwill Ambassador di Unicef Italia in occasione di un incontro con i bambini della scuola elementare dell’Istituto Comprensivo Gandhi, nel quartiere romano di San Basilio.

Ultimo
Ultimo

Poi, a febbraio 2020, dopo la donazione di parte degli incassi del suo tour per i progetti di sviluppo nel Paese, il cantautore romano ha deciso di partecipare alla sua prima missione umanitaria a fianco di Unicef in Mali. Nel dicembre dello stesso anno ha incontrato a Roma una rappresentanza di donne italiane e straniere e i loro figli, facendo loro dono di uno speciale regalo di Natale: una pergamena con il testo della canzone “7+3“, brano dedicato alle madri che vivono in condizioni di fragilità ma che nonostante tutto non smettono di lottare per garantire un futuro migliore ai propri bambini.

Ancora, ad aprile 2021, Ultimo ha rinsaldato ulteriormente il suo impegno a favore dei progetti Unicef in Mali con Buongiorno vita, evento trasmesso in streaming dal Colosseo di Roma. Infine, ad aprile 2022 ha ha avuto occasione di esibirsi di fronte ai bambini e alle famiglie ucraine, ospiti presso l’associazione Fonte di Ismaele di Roma. Come segno di vicinanza alla tragedia umanitaria vissuta dal popolo ucraino, ha donato loro il suo pianoforte personalizzato a mano.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2023 17:37


Mariah Carey indiscussa regina del Natale: al primo posto nella Billboard Hot 100

Nirvana e le accuse per “Nevermind”: si riapre la causa per pedopornografia