Tiziano Ferro per il Lazio Pride: “Il mondo ha bisogno d’amore”

Perché i Green Day si chiamano così?

Il cantante ha scelto di essere vicino a chi è sceso in piazza per il Lazio Pride a Latina, città natale proprio di Tiziano Ferro.

Una lettera pubblicata su Facebook, un video sincero ed emozionante quello che Tiziano Ferro ha condiviso in occasione, sabato 25 giugno, del Lazio Pride che si è tenuto a Latina, sua città natale. Una manifestazione per difendere e far valere i diritti di gay, lesbiche e trans. L’artista non era in città e così ha deciso di far sentire la sua presenza con un video nel corso del quale ha letto una pagina del suo diario. “Buonasera Latina – così ha esordito Tiziano Ferro – gli impegni mi portano altrove, ma in una serata così importante dedicata ai diritti civili e all’amore, volevo dire la mia leggendo alcune righe del mio diario. L’amore chiama amore. Nelle mie canzoni l’ho sempre scritto, eppure non me ne rendevo veramente conto”.

La lettera di Tiziano Ferro

“È come se, per anni – continua il cantante di Latina – avessi chiesto a tutti di amare e di amarsi incondizionatamente. Come fosse una missione, come se sperassi che ci riuscissero almeno gli altri, non riuscendoci io. E dietro ogni canzone c’era un piccolo avvertimento: l’amore per non finire male, per non finire soli, per non finire… come me”.

Una vera e propria battaglia combattuta con se stesso, poi superata anche grazie alla fede: “Quale Dio mi ha concesso il miracolo di non vedermi più come il mio peggior nemico? Credo sia stato il mio Dio, quello che ho pregato con fede per anni, nonostante il timore che il primo a non accettarmi per quello che sono fosse Lui.  Il Dio che non ho mai smesso di interrogare, sforzandomi di credere che – qualsiasi cosa dicano gli altri – Lui ama tutti, sempre e comunque, vittoriosi o sconfitti, felici o disperati”.

Il messaggio d’amore del cantante di Latina

E così approfittando della giornata del Lazio Pride, Tiziano ferro ha voluto dare un consiglio a chi sta soffrendo come allora ha sofferto lui: “Oggi vorrei dire a chi sta male di non aver paura, oggi vorrei prendere tutto il dolore che mi sono portato dentro e raccontarlo a chi è soltanto all’inizio di questo cammino e sta soffrendo. Gli spiegherei che ci vogliono tempo e pazienza… e poi ancora tempo e ancora pazienza. Perché non siamo tutti uguali, ed è bene così, e ognuno va avanti a modo suo, con i suoi tempi e i suoi modi. È vero, imparare ad amarsi è difficile e auguro a tutti di riuscirci. Perché il mondo ha bisogno di fede. Il mondo ha bisogno di amore. E l’amore è di tutti. Grazie Latina”.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 27-06-2016

Ivana Crocifisso

Per favore attiva Java Script[ ? ]