Tanti auguri a Slash, il chitarrista col cilindro

Alla scoperta di Slash, uno dei chitarristi più famosi al mondo. Dalla passione per le biciclette a quella per le chitarre passando ovviamente per i Guns N’ Roses.

Saul Hudson, meglio noto come Slash (23 luglio 1965) è considerato come uno dei migliori chitarristi della storia. Il suo nome è indissolubilmente legato a quello dei Guns N’ Roses, uno dei gruppi rock più apprezzati a livello mondiale. Ma andiamo a scoprire qualcosa in più sul chitarrista, un personaggio eclettico tutto da scoprire.

La carriera di Slash: dalle acrobazie in bicicletta… a quelle alla chitarra!

Figlio di un direttore artistico impegnato in ambito musicale e di una stilista afro-americana, Slash nasce in Inghilterra ma si trasferisce ancora piccolo in America per motivi di lavoro della madre. Proprio qui inizia a coltivare la sua prima passione, quella per le BMX, le biciclette utilizzate per fare acrobazie. Non era insolito vederlo pedalare in compagnia di Steven Adler e di Flea, futuro bassista dei Red Hot Chili Peppers.

L’incontro con la chitarra avvenne relativamente tardi, ossi all’età di quindici anni, quando la nonna gli regalò lo strumento che sarebbe presto diventato la sua ragione di vita. Suona con costanza (anche troppa visto che spesso salta la scuola per esercitarsi), lascia gli studi e inizia a lavorare in un’edicola. Il tutto prima che la sua strada incrociasse quella di Axl Rose e nascessero i Guns N’ Roses. O meglio i Lines N’ Nosescome venivano chiamati dal pubblico che conosceva bene i vizi dei membri del gruppo che abusavano di droghe e alcool.

Pensate che Slash dopo un’overdose si è sottoposto a un intervento al cuore per l’impianto di un mini defibrillatore che stabilizza il suo battito cardiaco. Lo stesso chitarrista avrebbe rivelato che già in età adolescenziale era solito bere un gallone di vodka quando era solo a casa.

Il problema è che un gallone americano corrisponde… circa ai nostri tre litri! Il vizio alcolico non sembra essere comunque passato con gli anni.  IT’S FIVE O’ CLOCK SOMEWHERE, titolo del primo anno degli Slash Snakepit, nasce da episodio che vede per protagonista proprio Slash. Il chitarrista avrebbe ordinato del whisky in un bar di un aeroporto dove gli sarebbe stato fatto presente che era vietato vendere alcolici prima delle cinque. Indovinate la risposta. Esatto, It’s five o’clock somewhereda qualche parte (nel mondo) saranno le cinque.

Sono due i tratti distintivi di Slash: il cilindro e la chitarra. Leggenda vuole che il cappello sia stato rubato dalla vetrina di un negozio cui sarebbe stata attaccata una cinta (rigorosamente rubata). La chitarra di Slash invece è rigorosamente una Gibson Les Paul, unica per quanto riguarda suono e design.

Va comunque considerato che tra le duecento chitarre che conserva non tutte sono del noto marchio. La gran parte probabilmente sì. Proprio la Gibson ha creato una linea di chitarra che porta la firma di Slash.

Slash
Fonte foto: https://www.facebook.com/gunsnroses/

La vita privata di Slash

Molte persone erano convinte che il grande amore di Slash fosse Axl Rose. In effetti i due sono stati compagni di avventure e disavventure e hanno una complicità unica. Ovviamente il legame è di grande amicizia e amore (ma per i Guns N’ Roses).

Slash si è sposato nella prima volta nel 1992 con la modella Renee Suran ma il loro matrimonio dura solo cinque anni. Pare che per la ragazza non fosse semplice gestire le bizzarrie e i vizi di Slash (e Axl Rose, presenza costante e invadente nella vita del chitarrista). Sembrerebbe comunque che alla base del divorzio ci siano state le scappatelle di lui con Perla Ferrar, che Slash avrebbe sposato nel 2001. Dalla loro relazione sono nati London e Cash.

Oggi, dopo il secondo divorzio, Slash avrebbe una relazione (non confermata ufficialmente) con Meegan Hodges, prima fiamma del musicista. Si sa, certi amori fanno giri immensi, ma poi…

Di seguito il video di Sweet Child O’ Mine dei Guns N’ Roses

Fonte foto: https://www.facebook.com/gunsnroses/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-07-2018

Nicolò Olia