Junior Cally è tornato sulla polemica che lo ha visto protagonista alla vigilia di Sanremo 2020: ecco le parole del trapper.

Dopo tanto rumore, forse, è finalmente terminata la crociata contro Junior Cally e il rap italiano. A margine di una partita di calcio organizzata a Sanremo dal suo staff, il rapper mascherato ha avuto modo di spiegare ai giornalisti coinvolti il senso delle sue canzoni e il suo pensiero su questa polemica.

Ecco le parole del trapper, atteso sul palco dell’Ariston con il brano No grazie, un’invettiva contro una certa politica italiana.

Sanremo 2020: Junior Cally risponde alle polemiche

A margine di un’iniziativa denominata ‘Il terzo tempo di Junior Cally’, il trapper ha parlato ampiamente della polemica che lo ha coinvolto, come riportato da Rockol, affermando che quando è scoppiata non ci voleva credere.

Per qualche giorno è tornato dai genitori per riflettere su quanto accaduto: “Mia madre era rimasta turbata, sui social le hanno scritto: ‘Hai partorito un demone’. Non trovo che il linguaggio delle mie canzoni sia sbagliato, penso che debba essere capito“.

Junior Cally
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/JuniorCallyOfficial

Junior Cally spiega il significato di Stega

L’artista mascherato ha poi voluto spiegare il testo della canzone incriminata, Strega, nello specifico: “Prendiamo per esempio il passaggio ‘La gente che giudica, piccola, dentro il cervello, frà, briciola, rispondi a parole che bene assestate possono spezzare la loro mandibola’. È un messaggio contro la violenza, significa che le parole sono più forti della violenza“.

All’interno del pezzo, spiega Cally, alias Antonio Signore, ci sono passaggi della sua vita personale, come i tre infarti avuti dal padre. Ovviamente, non nasconde che il passaggio incriminato sia ambiguo: “C’è quella parte in cui parlo purtroppo di alcune ragazze che mandano certe foto su Instagram per avere un like o un nuovo follower. Questo non vuol dire che non abbia rispetto delle donne, sono un ragazzo normale, amo le donne, sono stato innamorato e sono innamorato anche ora“.

Quindi, il trapper ha voluto allargare il discorso all’intero genere rap, che non viene molto capito in Italia: “Noi rapper facciamo fiction, come esistono tanti film violenti, esistono anche canzoni violente che usano questo tipo di linguaggio per raccontare quello che abbiamo intorno“.

Di seguito il video di Strega:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/JuniorCallyOfficial

TAG:
Junior Cally people Sanremo

ultimo aggiornamento: 04-02-2020


Lady Gaga esce allo scoperto al Super Bowl: ecco chi è il suo nuovo fidanzato

Sanremo 2020, Morgan commenta il caso Junior Cally: “Qualcosa di volgare e violento”