Pupo: “Debiti di gioco? Mi salvai dicendo che mia figlia stava male”

Il cantante Pupo ha rivelato al settimanale Oggi come è riuscito a salvarsi dai debiti di gioco.

Per salvarsi dai debiti di gioco, Pupo ha inventato una malattia della figlia. A rivelarlo è stato lo stesso cantante di Ponticino in un’intervista al settimanale Oggi. Dopo tanti anni, l’artista ha rivelato pubblicamente alcuni particolari su una parte della sua vita ormai lontana e superata, ma molto dura.

I ricordi non si sono cancellati, e questa volta il cantante di Gelato al cioccolato ha deciso di svelare alcuni dettagli di quel periodo buio.

Pupo e i debiti di gioco: ecco come si è salvato

Queste le parole rilasciate dall’artista al settimanale Oggi: “Ho i brividi a pensarci. Nel 1983 un giorno perdo a carte 75 milioni di lire e pago con tre assegni da 25 milioni. Dopo qualche tempo la polizia fa un blitz e scopre una bisca a Bergamo, dove rintraccia i miei assegni e arresta un gruppo di truffatori. Sennonché, 7 o 8 anni dopo, quella gente esce di galera, si ricorda del mio debito e mi viene a cercare. Nel frattempo mi ero giocato tutto“.

Nel momento più difficile, Pupo è riuscito a liberarsi con una scusa dolorosa: “Mi salvai inscenando la mia disperazione e dicendo una bugia squallida: inventai che avevo un gravissimo problema familiare, che mia madre o una delle mie figlie aveva una malattia rara e costosissima. Fui così credibile che rinunciarono“.

Pupo
Pupo

Pupo e la bigamia

Nel corso dell’intervista, Ghinazzi è tornato anche sulla sua dipendenza dal sesso e sulla bigamia: “Ora va meglio, ho imparato a governare gli impulsi. In materia ho dato fin troppo. Ho sofferto non poco: quando dicevo di essere affetto da quella patologia venivo deriso e preso poco sul serio. Ma chi ha vissuto questo tipo di problema sa che non è facile uscirne. La mia bigamia? Sarò bigamo anche nell’aldilà. Nella mia cappella ci sarà posto per me, per la mia compagna Patricia, per mia moglie Anna e per le persone che amo“.

Insomma una vera vita sregolata quella del cantante di Su di noi, che l’11 settembre 2018 ha compiuto 68 anni. Fortunatamente l’ha maturità lo ha aiutato, e adesso l’artista è un uomo in pace con se stesso, dedito solo a rendere la sua carriera ancora più speciale di quanto già non lo sia.

ultimo aggiornamento: 14-12-2018