Nina Zilli offende Matteo Salvini: arriva la dura risposta del ministro

Matteo Salvini risponde alle offese di Nina Zilli, schieratasi contro la politica del ministro dell’Interno.

Si torna a discutere delle dure parole di Nina Zilli contro Matteo Salvini. Il fatto è avvenuto lo scorso 6 luglio, ma soltanto di recente il ministro dell’Interno ha voluto rispondere, in maniera dura, alle parole pronunciate dalla nota cantante.

Matteo Salvini risponde a Nina Zilli

Lo scorso 6 luglio, durante l’evento Notte Rosa, Nina Zilli si è esibita sul palco, condendo la propria prova con una vena politica, nel finale. L’ex giudice di Italia’s Got Talent ha lanciato un chiaro messaggio contro Matteo Salvini, che qualche fan ha registrato e pubblicato online, scatenando una forte polemica. Non è di certo la prima contro il ministro, e probabilmente nemmeno l’ultima. Basti pensare all’iniziativa di Rolling Stone.

Ecco il video dell’accaduto:

La frase in questione è la seguente: “Basta guerra! Siamo nel 2018 e il diritto alla vita deve essere garantito a tutti. F****lo Salvini, evviva i bambini”. La risposta di Salvini si è fatta attendere circa 20 giorni e, durante un evento pubblico, dinanzi a una folla di votanti della Lega, si è chiesto ironicamente chi fosse Nina Zilli, così come Ghali e Gemitaiz, altri due cantanti che sul web si sono schierati contro di lui.

La folla ride ma Salvini ne ha ancora da dire alla Zilli, che definisce vincitrice del premio furbizia dell’estate 2019. Il ministro si è poi lamentato del fatto d’aver ricevuto offese da chi riceve soldi pubblici.

Nina Zilli, offese sul web

Nina Zilli ha preferito non tornare sulla vicenda, evitando di commentare ulteriormente le parole di Matteo Salvini. Non aggiorna i suoi social da un po’ ormai, ma questi presentano un nuovo carico di commenti.

Si tratta dei sostenitori di Matteo Salvini che, come prevedibile, si sono diretti in blocco sui profili della cantante, esprimendo tutta la propria rabbia. Durante l’evento in piazza Salvini si è definito vecchio, non conoscendo le ultime mode dei giovani, ma l’uso dei social gli è più che mai chiaro.

Gli effetti della sua semina sono palesi, evidenziati dalla folta schiera di utenti pronti a insultare la Zilli: “Dona il ricavato dei tuoi ridicoli concerti a quei finti profughi. Pare tu abbia aderito all’iniziativa suicida di Saviano”. E ancora: “Invece di andare in vacanza, come mai non sei ad aiutare gli ‘ultimi’?”.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-07-2018

Luca Incoronato