Alla scoperta di Nick Cave, dalla strada per il successo al dramma del figlio morto tragicamente a soli quindici anni.

Nato il 22 settembre del 1957 sotto il segno della Vergine, Nicholas Edward Cave, meglio conosciuto semplicemente come Nick Cave, è considerato come una delle figure più rilevanti sul panorama della musica contemporanea. La sua voce profonda e inconfondibile e la sua teatralità in occasione dei suoi concerti live, figlia anche della sua esperienza da attore, lo hanno portato a conquistare in pochissimo tempo un posto di rilievo nel mondo dello spettacolo. Andiamo allora alla scoperta di alcune curiosità sulla carriera e sulla vita privata del cantautore australiano.

Chi è Nick Cave

Figlio di una bibliotecaria e di un insegnante, Nick si avvicina alla musica cantando nei cori della sua scuola. Inizia a frequentare la Art School e decide di dedicarsi esclusivamente alla musica abbandonando gli studi. Forma il suo primo gruppo – The Boys Next Door – con Mick Harvey. Il gruppo ottiene un successo insperato e inaspettato in Australia.

Microfono cantante
Microfono cantante

Cambiato qualche membro e cambiato il nome del gruppo, diventato The Birthday PartyCave e compagni si spostano a Londra, la patria del punk che con le sue influenze avrebbe aiutato la band a scoprire nuove sonorità. Il gruppo conquista presto anche il Regno Unito, poi si scioglie nel 1983 a causa dei rapporti ormai compromessi e peggiorati dal consumo di droghe di parte di quasi tutti i membri. Insomma, mica sono tutti come Mick Jagger e gli Stones…

La svolta definitiva arriverà negli anni Ottanta con la fondazione dei Nick Cave and the Bad Seeds. Dalla metà degli anni Ottanta il gruppo pubblica alcuni degli album più significativi della discografia di Nick Cave, che intanto, deciso a non perdere una nuova occasione, aveva iniziato un percorso di disintossicazione dalla droga.

Nick Cave: la discografia in studio con i Bad Seeds

1984 – From Her to Eternity 
1985 – The Firstborn Is Dead 
1986 – Kicking Against the Pricks 
1986 – Your Funeral… My Trial 
1988 – Tender Prey 
1990 – The Good Son 
1992 – Henry’s Dream 
1994 – Let Love In 
1996 – Murder Ballads
1997 – The Boatman’s Call
2001 – No More Shall We Part 
2003 – Nocturama 
2004 – Abattoir Blues/The Lyre of Orpheus
2008 – Dig, Lazarus, Dig!!! 
2013 – Push the Sky Away 
2016 – Skeleton Tree 
2019 – Ghosteen 

La vita privata di Nick Cave: moglie e…

La prima compagna di Nick è stata Anita Lane, musa ispiratrice (e autrice) di alcune canzoni del cantante ai tempi degli esordi dei Nick Cave and the Bad Seeds. Alla fine della relazione Nick si trasferisce in Brasile con la fidanzata Viviane Carneiro, madre di Luke Cave. Anche in questo caso la storia sarebbe durata solo pochi anni.  Poco dopo la nascita del secondo figlio, Jethro Cave, nato dalla storia con Beau Lazenbyn, l’artista sposa la nota modella britannica Susie Bick, moglie di Nick Cave dal 1999, dalla quale avrà due gemelli, Earl e Arthur.

Il dramma di Nick Cave: il figlio morto

Il 14 settembre del 2015 il mondo della musica rimane sconvolto alla notizia della morte di Arthur, il figlio di Nick Cave. Il ragazzo è rovinosamente caduto da una scogliera ed è deceduto a causa delle ferite riportate. A distanza di anni dall’Inghilterra hanno fatto sapere che il quindicenne avrebbe fatto uso di sostanze stupefacenti prima del tragico incidente. I tabloid inglesi hanno anche riportato la testimonianza di un amico di Arthur, secondo cui il giovane avrebbe preso tre dosi di Lsd.

La morte del figlio ha avuto un impatto devastante su Cave che si è chiuso in un lungo silenzio rotto solo dalle sue canzoni, unica testimonianza del profondo dolore che il cantante stava vivendo. Nick sarebbe tornato a parlare alla stampa solo a distanza di due anni dalla tragedia.

Ma il fato ha deciso di scagliarsi con forza sull’artista australiano. Nel maggio 2022 è morto, a soli 31 anni, anche un altro suo figlio, Jethro.

Sai che…

– Dove vive Nick? Non lo sappiamo con certezza, ma ha passato diversi anni della sua vita a Berlino, in Brasile oltre che in Australia e in America.

– Su Instagram Nick Cave ha un account ufficiale seguito da centinaia di migliaia di persone.

Di seguito il video di Into My Arms di Nick Cave and the Bad Seeds:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Rock strillo

ultimo aggiornamento: 22-09-2022


Chi è David Coverdale, la voce blues dell’hard rock

Tutto su Joan Jett, icona del punk al femminile