È morto Tony Rice, chitarrista leggendario del genere bluegrass: aveva 69 anni. Si è spento nel giorno di Natale.

Un altro tremendo lutto ha scosso il mondo della musica nel giorno di Natale: è morto Tony Rice, leggendario chitarrista bluegrass. Aveva 69 anni. Lo ha reso noto la sua etichetta discografica, la Rounder Records, con questo messaggio pubblicato su Facebook: “Ci addolora sapere che Tony Rice è scomparso improvvisamente il giorno di Natale, mandiamo le nostre condoglianze alla sua famiglia. Riposi in pace“.

Tony Rice è morto

Grande chitarrista del genere bluegrass, virtuoso della tecnica del flatpacking, che consiste nel colpire le corde con un plettro tra il pollice e una o due dita, Tony era originario della Virginia, ma era cresciuto musicalmente tra Los Angeles e il Kentucky. Iniziò la propria carriera nei primi anni Settanta suonando nei New South.

Chitarra semiacustica
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/chitarra-e-strumento-musica-1736291/

Nel 1974 registrò con loro l’album J.D. and The New South, uno dei dischi più amati del genere bluegrass. Come solista nel 1979 incise l’albm Manzanita, con incursioni jazz e folk. Fondò quindi i Bluegrass Album Band e nel corso della propria carriera collaborò con nomi importantissimi come quelli di Emmylou Harris, Jerry Garcia e anche Bob Dylan.

Chi era Tony Rice

Amato dai propri colleghi oltre che da migliaia di fan in tutto il mondo, Tony ha inciso 19 album da solista sia con il proprio nome che con il nome del gruppo Tony Rice Unit. L’ultimo, Night Flyer, è uscito nel 2008. Nel 2013 è stato inserito nella Hall of Fame dell’International Bluegrass Music Association. Solo un paio d’anni prima aveva collaborato con il suonatore di banjo John Hartford nell’album Hartford, Rice and Clements.

Di seguito un’eccezionale esibizione di Tony:

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/chitarra-e-strumento-musica-1736291/


Così celeste di Zucchero è la canzone di Natale più famosa… in Islanda!

Vaccino contro il Covid, Renzo Arbore: “Io mi fido e lo faccio, basta fake news”