Non solo tanti artisti della musica italiana: anche Patti Smith ha voluto omaggiare Gino Strada in seguito alla sua scomparsa.

La morte di Gino Strada, scomparso all’età di 73 anni il 13 agosto 2021, ha lasciato una ferita profonda nel cuore di tutti noi. Nelle ore immediatamente successive alla sua morte tutti, ma davvero tutti, hanno voluto ricordarlo. Segno che il suo contributo all’umanità resterà indelebile. Tantissimi gli omaggi dalla musica italiana, come quello toccante di Daniele Silvestri o quello sincero di Fedez. Ma anche grandi artisti stranieri hanno voluto celebrarne la memoria. Ad esempio, sui suoi social Patti Smith ha speso per Gino Strada parole stupende, rendendo pubblico il suo saluto commosso a un uomo che è stato più di un uomo: per lei, come per altri, un ‘santo moderno‘.

Patti Smith
Patti Smith

L’omaggio Instagram di Patti Smith per Gino Strada

Il fondatore di Emergency è stato celebrato da chi ha avuto il privilegio e l’onore di conoscerlo da vicino, di ottenere la sua amicizia, di collaborarci o semplicemente di scambiarci qualche parola sfuggente ma significativa. Tra le tante persone che si sono sentite toccare il cuore dalla sua conoscenza c’è anche la sacerdotessa del rock, che ha voluto ricordarlo con intense parole sui social.

Per lei, Gino era un uomo da celebrare e di cui è doveroso piangere la scomparsa. Era un chirurgo di guerra, un attivista per i diritti umani e il co-fondatore di Emergency, una ong non politica che ha dato assistenza medica a oltre 10 milioni di persone in tutto il mondo. “Gino era un uomo splendido che si prendeva cura senza sosta delle vittime di guerra che non avevano accesso a cure sanitarie“, ha aggiunto Patti: “Sempre con una vocazione altruista. Viveva per aiutare chi ne aveva bisogno. Gino Strada, un santo moderno. Vorrei che potessimo abbracciarlo ancora una volta“. Di seguito il suo post:

Il ricordo di Daniele Silvestri

Se Patti ha rappresentato la vocazione internazionale di Strada, Daniele Silvestri ne ha ricordato quella più intima. Perché loro erano amici anche nella vita privata. “Gino mio. Gino nostro. Gino di tutti“, ha scritto sui social il cantautore romano immediatamente dopo la notizia della scomparsa del grande medico: “Gino degli indifesi, dei feriti, Gino in guerra contro ogni guerra, sempre. Lasci un mondo che ti ha fatto inca**are quasi ogni giorno, eppure sto mondo di mer*a è un po’ meno di mer*a grazie a te e a chi negli anni da te ha imparato e ti ha seguito“.

Nel suo messaggio Silvestri ha spiegato che tante volte si è sentito orgoglioso di essere italiano proprio grazie all’esempio dei singoli cittadini, di quelli che agiscono, proprio come lui: “Mi hai onorato della tua amicizia, semplice e diretta come sei sempre stato tu“. Di seguito il suo post toccante:

patti smith

ultimo aggiornamento: 15-08-2021


Polemiche per il concerto di Salmo in Sardegna: le critiche di Fedez, Amoroso e altri artisti

Non solo Salmo: spuntano altri live senza regole nei club italiani