È morto Andrea Lo Vecchio, cantautore, compositore e paroliere: tra le sue canzoni più famose c’era Luci a San Siro di Roberto Vecchioni.

Il Covid ha portato via un altro pezzo della musica italiana: è morto Andrea Lo Vecchio, cantautore, paroliere, compositore, ma anche produttore discografico e autore televisivo. L’artista è venuto meno il 17 febbraio 2021 a causa delle complicazioni dal Coronavirus. Nel corso della sua carriera aveva scritto con Roberto Vecchioni Luci a San Siro, ma anche altri brani importanti come Rumore di Raffaella Carrà e una serie di sigle dei cartoni animati, tra cui quella di Mazinga Z.

È morto Andrea Lo Vecchio per Covid

L’artista si era ammalato ormai diverse settimane fa. Proprio poche ore prima della dipartita aveva scritto sul suo account Facebook un messaggio contro il Covid, promettendo ai suoi amici che avrebbe vinto questa durissima battaglia.

chitarra acustica
chitarra acustica

Ecco le sue angoscianti parole: “Questo Covid è veramente brutto: ti allontana da tutto e da tutti, lasciandoti in una solitudine totale. Ormai sono tre settimane e, a parte i miei familiari, ha scremato gli amici, quei pochi per cui conto ancora qualcosa e che si dimostrano interessati. È lunga, ma ho fatto tante battaglie e sono sicuro che questa la vincerò contro il più grande figlio di putta*a che abbia incontrato“. Ecco il post:

Questo covid è veramente brutto: ti allontana da tutto e da tutti , lasciandoti in una solitudine totale. Ormai sono 3…

Posted by Andrea Lo Vecchio on Wednesday, February 17, 2021

Chi era Andrea Lo Vecchio

Nato a Milano nel 1942, l’artista si fece spazio nella scena musicale nei primi anni Sessanta, partecipando a diversi concorsi, tra cui alcuni molto importanti come il Festivalbar e il Cantagiro. In questi anni conobbe Roberto Vecchioni, e iniziò con lui una collaborazione importante, scrivendo tra l’altro per artisti come Bruno Lauzi, Fausto Leali e Ornella Vanoni.

Da autore partecipò a quattro Festival di Sanremo, la prima nel 1968, l’ultima nel 1977. Il suo brano più famoso resta Luci a San Siro, un classico della musica italiana cantato da Roberto Vecchioni. Nello stesso periodò firmò pure Donna felicità. Dopo aver scritto sigle importanti di cartoni animati giapponesi come Mazinga Z, divenne dagli anni Ottanta un apprezzatissimo autore tv. Da tempo lavorava in Rai e viveva a Roma.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 18-02-2021


“Dopo l’overdose, un infarto e tre ictus”: la confessione shock di Demi Lovato

Elettra Lamborghini, che gaffe con Alessandra Amoroso!