Cocaina, marijuana ed ecstasy: queste le sostanze di cui ha fatto uso Miguel Bosé, come da lui stesso dichiarato in una recente intervista.

In una recente intervista, Miguel Bosé ha rivelato di aver fatto uso intensivo di droghe, in particolare di cocaina, marijuana ed ecstasy. Questioni di cui ha parlato apertamente, riconoscendo di aver ingerito due grammi di cocaina al giorno fino a poco tempo fa. Pare che il tutto sia partito dalla sua dolorosa separazione dall’artista Nacho Palau, con il quale è da diversi mesi immerso in una dura battaglia legale a causa della custodia dei quattro figli che condividono.

Miguel Bose
Miguel Bose

Miguel Bosé, la confessione: “Ho fatto uso di cocaina, marijuana ed ecstasy”

In una recente intervista al programma Lo de Évole, Miguel Bosé parla della sua vita privata, dopo essersi ritirato per mesi a vita privata, dopo aver espresso le sue personali opinioni sul Coronavirus. In questo incontro, il cantante ha parlato di vari argomenti: la sua dipendenza dalla droga, il sesso, il denaro, la morte di sua madre Lucía Bosé, il suo rapporto con suo padre – il torero Luis Miguel Dominguín – e la sua opinione sulla pandemia.

Il post dell’intervista sul suo profilo ufficiale Instagram:

“Ho vissuto anni selvaggi. Droga, sesso bestiale, sostanze stupefacenti. Una notte chiamai alcuni amici e gli dissi che avevo bisogno di fare festa. Ricordo il primo bicchiere, poi la prima striscia di coca. Gli effetti mi durarono per una settimana”.

E aggiunge: “Pensavo che fosse una parte necessaria legata alla creatività. Ma da un giorno all’altro le droghe smettono di essere tue alleate e diventano il tuo nemico numero uno. Non uscivo per locali, ma mi facevo lo stesso tutti i giorni“.

Miguel Bosé e il Covid. il cantante è negazionista

Per quanto riguarda la propria situazione economica, il cantante ha ammesso di essere attualmente in difficoltà, perché non può fare tour e concerti, “come tutti gli altri“, nonostante abbia fatto molti soldi in passato: “Ho guadagnato molti soldi, ma ho pagato molte scuole, case, terreni…per amore“.

Mia madre non è morta di Covid”: la causa della morte di Lucia Bosé è stata anche un altro degli argomenti di cui ha parlato Miguel Bosé nell’intervista. Secondo il cantante, sua madre non è morta di Coronavirus. “Mia madre non è morta di Covid e ciò deve finire ora“, ha detto. “Non è stato il virus a ucciderla, ma qualcos’altro. Se parlassi direi cose molto pericolose per chi doveva curarla“.

Inoltre, il cantante spagnolo ha parlato del rapporto che il dittatore Franco aveva con suo padre, il torero Luis Miguel Dominguín, che ha idolatrato, secondo lui. “Adorava mio padre. Ci sono fotografie in cui vedi Franco che guarda mio padre con un’espressione di ammirazione“, ha detto a Évole. Bosé ha anche parlato dei problemi che ha con la sua afonia. “La mia voce naturale va e viene. È un problema di natura emotiva. Ho cominciato a perdere la voce nel momento in cui la mia relazione ha cominciato ad andare male, quando l’amore non esiste più e anche l’amicizia e la convivenza civile spariscono“, ha riconosciuto il cantante.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 13-04-2021


Jo Squillo svela il suo dramma: “Non posso più correre né ballare”

Elettra Lamborghini si prende una pausa? L’ereditiera: “Dopo l’Isola mi fermo”