Madonna cancella un concerto a Miami: come sta la cantante

Madonna cancella un altro concerto: “Il dolore è indescrivibile”

Madonna sta male: cancellato un concerto a Miami per il troppo dolore. Cos’ha la regina del pop?

Madonna sta ancora male! La popstar di Like a Virgin ha dovuto cancellare un nuovo concerto, stavolta a Miami. Si trattava dell’ultimo impegno per la branca nordamericana del Madame X Tour, ma qualcosa è andato storto e la cantante è stata costretta a un nuovo stop.

Il dolore è indescrivibile“, ha spiegato Lady Ciccone, alle prese con un problema che la sta tormentando da diverso tempo. Ecco cos’ha la popstar italo-americana.

Madonna cancella un concerto a Miami

La Regina del pop ha utilizzato i propri canali social per spiegare il motivo della cancellazione del concerto al Fillmore Miami Beach di Miami, ennesima data saltata dopo quelle di fine novembre-inizio dicembre.

Ecco le sue parole: “Mentre stavo salendo le scale per cantare Batuka, sabato, a Miami, piangevo per il dolore causatomi dalle ferite. Un dolore indescrivibile provato per tutti gli ultimi giorni. Ogni canzone che cantavo, pregavo di essere in grado di riuscire a cantare anche la successiva e arrivare alla fine del concerto“.

L’artista ha quindi spiegato che, pur essendo una guerriera, stavolta ha preferito dare ascolto al proprio corpo, optando per lo stop forzato.

Ecco il suo post:

Come sta Madonna?

Gli ultimi due giorni li ho passati con i dottori a fare esami, ultrasuoni, radiografie, prelievi e a versare altre lacrime“, ha spiegato Madonna, senza però dire chiaramente cos’abbia.

Al momento ha solo chiarito che deve stare a riposo. Glielo hanno imposto i medici, per non causare danni irreversibili al suo corpo. Ma quanto tempo si fermerà la popstar? Per ora non è chiaro, e resta grande preoccupazione per tutti i suoi fan europei. In teoria, infatti, la cantante dovrebbe essere attesa dalla branca nel Vecchio Continente del suo tour, con partenza il 12 febbraio a Lisbona. Ce la farà a riprendersi?

Madonna
Madonna

ultimo aggiornamento: 27-12-2019