Il messaggio di J-Ax a Michele: “Assurdo morire di bullismo”

J-Ax ha commentato su Facebook la notizia della morte di Michele Ruffino, il ragazzo di 17 anni vittima di bullismo che si è suicidato.

Anche J-Ax ha deciso di unirsi al coro di sdegno e di amarezza riguardo la morte di Michele Ruffino, che a soli 17 anni ha deciso di farla finita, sembra, per perpetrati attacchi di bullismo nei suoi confronti. “Mi ha molto colpito la storia di Michele. Mi ha rattristato perché trovo assurdo, ancora oggi, nel 2018, morire di bullismo. Una morte che è sempre assurda, ma che a 17 anni lo è ancora di più”, ha scritto J-Ax su Facebook.

J-Ax: commosso e arrabbiato per la morte di Michele

La morte è ingiusta, ma quando si tratta di un ragazzo di 17 anni, solo all’inizio della propria vita, a tutti non può che sembrare un orrore. Anche J-Ax ha voluto esprimere la propria solidarietà nei confronti di Michele, e fare coraggio a tutti coloro che ancora oggi si sentano vittima di bullismo. Ecco il suo post su Facebook:

Mi ha molto colpito la storia di Michele. Mi ha rattristato perché trovo assurdo, ancora oggi, nel 2018, morire di…

Pubblicato da J-Ax su martedì 13 marzo 2018

“A quell’età la vita non è nemmeno iniziata e non potremo mai sapere cosa abbiamo tutti perso da quella che Michele avrebbe vissuto. Ma non sono solo triste, sono anche inc**zato perché noi adulti dovremmo sempre ascoltare, empatizzare e aiutare i ragazzi in difficoltà. E se dei ragazzi arrivano a questo punto è il mondo degli adulti ad aver fallito.”

J-Ax: su Facebook il messaggio d’incoraggiamento

La mamma di Michele, il ragazzo che ha deciso di lanciarsi dal ponte di Alpignano lo scorso 23 febbraio, ha reso pubbliche le lettere del ragazzo, facendo luce sul bullismo che i compagni di scuola avrebbero perpetrato nei suoi confronti. Il collega di Fedez, con cui da qualche anno sta calcando i palchi di tutta Italia, conclude il suo messaggio incoraggiando tutti coloro che stiano passando lo stesso a non mollare:

“Mi rivolgo a chi si trova in una situazione come quella di Michele: non mollate, anche quando vedete solo nero, ci sono passato anche io e se l’avessi data vinta mi sarei perso tutto il resto della vita. Solo pochi possono dire di aver avuto una infanzia perfetta, quindi per quanto vi possa sembrare strano, non siete soli e il vostro dolore non sarà permanente. Anzi la rabbia che provate sarà l’energia che vi darà una marcia in più per il resto della vostra vita. Non mollate.”

Fonte Foto: https://www.instagram.com/j.axofficial/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 15-03-2018

Alice Antonucci