Fedez ha fatto un tremendo scherzo al piccolo Leone, facegli prendere un bello spavento. Dopo aver visto la reazione del bambino però il rapper si è pentito.

Fedez ha fatto uno scherzo davvero cattivo al piccolo Leone! Il rapper milanese, che in questi giorni si sta godendo la famiglia e che condivide ogni giorno con i fan scene di divertente quotidianità, ha condiviso uno scherzo malefico architettato da lui e Chiara nei confronti del bimbo. La reazione di Leo, molto divertente per tutti i fan, ha però fatto nascere dei sensi di colpa in papà Federico, che subito dopo ha ammesso di essersi quasi pentito…

Fedez: lo scherzo a Leone

Lo scherzo architettato dal rapper è tra i più banali del mondo. Mentre Leo era impegnato a correre e giocare per casa, lui si è nascosto dietro un angolo, con in mano un pupazzo. Quando il bambino è arrivato alla sua altezza è uscito fuori all’improvviso, facendogli prendere davvero un bello spavento!

Fedez
Fedez

La reazione del bambino, vista al rallentatore, è davvero esilarante, e la faccia buffa di Leone ha fatto divertire tantissimo non solo il rapper, ma anche tutti i fan della famiglia più spiata d’Italia. Tuttavia, dopo qualche minuto l’artista si è pentito, e ha ammesso sui social: “Mi sono sentito in colpa“.

Fedez e Chiara Ferragni aspettano una bambina

Nonostante lo spavento, Leone dopo pochi secondi ha ricominciato a sorridere, ed è tornato a giocare come se nulla fosse accaduto. In questi giorni tra l’altro il primogenito sta anche imparando alcune nozioni fondamentali. I due genitori gli hanno infatti spiegato il semaforo, e come ci si deve comportare davanti al verde e al rosso.

Insomma, la vita quotidiana dei Ferragnez continua ad essere irresistibile per milioni di fan, in trepidante attesa per l’arrivo della bambina nei prossimi mesi. Di seguito il video dello scherzo a Leone:

TAG:
Fedez

ultimo aggiornamento: 01-12-2020


Ornella Vanoni, la confessione dolorosa: “Ho sofferto di depressione”

Iva Zanicchi: “Mio fratello mi ha mandato un messaggio prima di morire”