Dopo aver salutato un’ultima volta Michele Merlo nella camera ardente, Emma ha voluto dedicargli un brindisi e un’importante riflessione sulla vita.

Giornata di grandi emozioni per Emma Marrone! Il 17 giugno la cantante salentina ha dato un ultimo saluto al compianto Michele Merlo, l’amico scomparso a 28 anni per una leucemia fulminante. Un momento molto toccante e duro per la Brown, che nell’occasione non ha voluto lasciare commenti particolari. Sul finire di una giornata molto intensa, ha però voluto condividere con i fan una riflessione sulla vita, uno di quei pensieri importanti che solo avvenimenti tragici riescono a regalarci.

Emma brinda a Michele Merlo

Un abbraccio fugace a papà Domenico, un saluto denso di significato e poi via. L’ultima giornata di Emma per Michele è stata molto emozionante e dura. Già nel giorno della sua scomparsa, durante un suo concerto, aveva voluto dedicargli la sua esibizione all’Arena di Verona. Perché il rapporto tra Emma e Michele era un rapporto davvero speciale.

Emma Marrone
Emma Marrone

Proprio per questo, al termine di una giornat amolto dura, ha voluto regalare un ultimo omaggio a Merlo, un brindisi condiviso con tutti i suoi fan, trasformato in un inno alla vita e alla voglia di vivere, quella stessa voglia che Mike Bird aveva dimostrato di avere più volte.

Emma Marrone: l’ultimo saluto a Michele Merlo

E sono arrivata alla conclusione che la vita dura un attimo e finché la vivo mi voglio concedere gioia. Perciò, vaffancu*o! Dal film LEI. Per te, amico mio“, ha scritto nel suo post la Brown, a corredo di un’immagine della sua mano con un calice di vino.

Un post che ha ricevuto tantissime interazioni da parte dei fan, sia in termini di like che di commenti: “Esatto Emma, vivi la vita senza paura e rimpianti, te lo meriti“, “All’attimo direi: sei così bello, fermati e godi“.

TAG:
Emma Marrone

ultimo aggiornamento: 18-06-2021


Giulia e Sangiovanni sempre più affiatati: eccoli insieme sul set a Fregene

Fedez, duro appello a Franceschini: “Meno propaganda, servono aiuti concreti”