Damiano David, cantante dei Måneskin, ha commentato con delle storie su Instagram la vittoria di Giorgia Meloni.

Arrivano i primi commenti a caldo da parte dei cantanti italiani alla vittoria di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia e del centrodestra. Tra i più espliciti nel giudicare quanto accaduto in questa tornata elettorale c’è anche Damiano David, cantante dei Måneskin. Il leader della band italiana più amata al mondo ha voluto dire la sua sul trionfo della nota politica romana attraverso delle storie su Instagram, non nascondendo il suo disappunto e il suo dispiacere per una svolta a destra che, anche dalla stampa estera, è stata salutata come il ritorno di una ventata fascista.

Damiano dei Måneskin commenta il successo di Meloni

Da sempre in prima linea su più fronti, Damiano non ha voluto nascondersi anche stavolta. Non lo ha fatto in passato, facendo intendere le proprie simpatie politiche, e non lo ha fatto nemmeno oggi, all’indomani di una delle votazioni meno sorprendenti, ma più temute, degli ultimi anni.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

La vittoria di Giorgia Meloni e più in generale della coalizione del centrodestra segna infatti un ritorno al governo per una parte del nostro Paese che negli ultimi anni per poter occupare posizioni importanti aveva dovuto scendere a compromessi solo con il Movimento 5 stelle. Per questo motivo, ripostando la prima pagina del quotidiano la Repubblica, l’artista romano non può che lasciarsi andare a un laconico: “Oggi è un giorno triste per il mio Paese“.

Il cantante dei Måneskin cita la CNN

Già criticatissima da diversi esponenti del mondo della musica in Italia e all’estero (da Skin e Boy George, che gridano al fascismo, a Francesca Michielin, che invita tutti a far partire da oggi la resistenza), Meloni è finita nel centro del mirino di Damiano che, per palesare quanto sia grande il timore per la sua condotta politica, ha voluto condividere semplicemente il titolo utilizzato dalla CNN subito dopo l’esito delle votazioni: “Giorgia Meloni sarò la Prima Ministra più di estrema destra dai tempi di Mussolini“. Considerando il lungo periodo a guida Democrazia cristiana, e gli anni di Berlusconi, in effetti l’analisi, per quanto sintetica, non va molto lontano dalla realtà.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Maneskin

ultimo aggiornamento: 26-09-2022


Renato Zero, duro sfogo contro Fratelli d’Italia: “Votate la mer*a che siete!”

L’ironia di Fiorello sulla vittoria di Giorgia Meloni: “Cambia tutto, non ci saranno più tasse”