Cumbia: cosa significa e che cos’è il genere musicale di cui canta Angelina nel brano La noia presentato a Sanremo 2024.

Tra le canzoni che hanno maggiormente hanno fatto colpo sul pubblico, tra quelle presentate al Festival di Sanremo 2024, non si può non citare La noia, il brano con cui ha fatto il suo esordio sul palco dell’Ariston Angelina Mango. Una canzone in cui si parla de ‘la cumbia della noia’. Una definizione che ha incuriosito i più e che ha fatto sorgere un quesito: ma cos’è davvero la cumbia? Scopriamolo insieme.

Cumbia: il significato

La cumbia altro non è che un genere di musica colombiana, basato su canto e danza di coppia. Si tratta di un genere nato durante gli eventi relativi alla conquista spagnola. Non si conosce l’origine precisa del termine ‘cumbia’, ancora oggi studiato da molti linguisti, antropologi e musicologi. Secondo qualcuno deriverebbe dalla parola cumbé, un ballo di origine africana, per altri sarebbe una apocope di cumbancha, parola che deriva da kumba, il termine con cui si indica la stirpe dei mandinga.

Angelina Mango
Angelina Mango

Al di là dell’aspetto etimologico, nasce come evoluzione della cumbiamba, una danza circolare che uomini e donne eseguivano a piedi nudi sulla spiaggia in riva al mare, attorno a un grande falò. La sua origine è dunque africana e si è rafforzata grazie ai suoni e ai rumori che gli schiavi producevano durante il lavoro nei campi nelle piantagioni della Colombia coloniale, in maniera simile a quanto accaduto con altri generi musicali nell’America del nord.

Oggi da danza di gruppo in circolo, la cumbia è diventata un ballo di coppia, trasformandosi da rituale a divertimento vero e proprio, pur senza modificare le proprie caratteristiche principali, soprattutto a livello di ritmo, complici l’utilizzo pervasivo delle percussioni. Nel corso degli anni, complice l’influenza degli spagnoli, alla danza e alla musica si sono aggiunte prima le parole, poi l’introduzione di una musicalità europea che, adagiata sulle ritmiche africaneggianti, ha dato vita a un genere musicale nuovo e adatto a esprimere sentimenti amorosi molto intensi, passionali ed espliciti.

Dalla cumbia, diventata famosa man mano in tutto il Sud America e anche nelle isole caraibiche, si sono poi sviluppati altri generi musicali, con elementi confluiti ad esempio nella salsa e nel merengue, prima ancora che il genere venisse sviluppato commercialmente e diffuso in tutto il mondo.

Cosa vuol dire cumbia della noia?

Si tratta di una definizione utilizzata da Angelina all’interno del brano presentato a Sanremo. Con questa espressione l’artista vuole indicare la condizione umana, in precario equilibrio tra felicità e le difficoltà tipiche della nostra esistenza.

Leggi anche
Cos’è la cumbia di cui canta Angelina Mango nel brano La noia

Sai che…

– Sono tante le canzoni famose appartenenti al genere cumbia.

– Esistono vari generi di cumbia, da quella colombiana a quella argentina e quella messicana.

– Quando si parla di cumbia villera si fa riferimento a una variante di musica folk colombiana nata a Buenos Aires, nei quartieri meno abbienti della capitale dell’Argentina. Questa variante è più commerciale e spesso racconta storie legate alla criminalità e alle droghe.

– Esiste anche una variante hip hop di questo genere, la cumbia rap.

– Prima di Angelina Mango, aveva citato la cumbia anche Adriano Celentano nel brano La cumbia di chi cambia, scritto da Jovanotti.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2024 12:31


Chi è Francesco D’Alessio, il direttore d’orchestra di Geolier a Sanremo

Chi è Naomi Rivieccio, l’ex cantante di X Factor corista a Sanremo