Umberto Tozzi: le curiosità su uno dei cantanti italiani più amati all’estero

La carriera, la vita privata e le curiosità su Umberto Tozzi, artista internazionale grazie a brani come Ti amo e Gloria.

Se c’è un cantautore italiano che è riuscito veramente a imporsi anche all’estero, con oltre 80 milioni di copie vendute, quello è Umberto Tozzi. Artista universale, capace di scrivere pezzi rock piuttosto duri ma anche ballate delicatissime o canzoni melodiche molto commerciali, ha saputo farsi apprezzare in tutto il mondo soprattutto con due hit immortali come Ti amo e Gloria.

In attesa di ammirarlo insieme a Raf come ospite speciale del Festival di Sanremo 2019, andiamo a scoprire insieme tutte le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Umberto Tozzi
Umberto Tozzi

Chi è Umberto Tozzi

Umberto Antonio Tozzi è nato a Torino il 4 marzo 1952 sotto il segno dei Pesci in una famiglia originaria del sud Italia. Il padre era infatti originario di Vico del Gargano, in provincia di Foggia, e la madre di Montesarchio, in provincia di Benevento.

Cresciuto nella zona di via Fréjus/Corso Peschiera, inizia a suonare la chitarra nei primi anni dell’adolescenza. Dopo le prime esperienze rock della fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta, inizia a farsi notare nella nostra scena cantautorale e suona anche in un singolo di Lucio Battisti, Incontro d’amore.

Negli anni Settanta con Damiano Dattoli e Massimo Luca dà vita al trio Data. Il gruppo incide l’album Strada bianca, di discreta fortuna. Il vero successo arriva però con l’incisione da solista, nel 1977, del singolo Ti amo. Questa canzone leggendaria vince il Festivalbar, rimane prima in classifica per tre mesi in Italia e vende circa 8 milioni di copie in tutto il mondo.

Di seguito il video di Ti amo di Umberto Tozzi e Anastacia, riedizione per il quarantennale del brano:

Dopo il successo dell’album È nell’aria… ti amo, nel 1978 Tozzi dà alle stampe un altro disco di grande successo, Tu. Il suo periodo d’oro non finisce qui. Nel 1979 l’artista lancia il brano Gloria, spopolando ancora nelle classifiche di tutto il mondo.

Nei primi anni Ottanta il suo successo sembra conoscere una crisi, ma nella seconda metà del decennio, in collaborazione con Giancarlo Bigazzi e Raf, scrive il brano Si può dare di più, presentato a Sanremo nel 1987 insieme a Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri. L’inedito terzetto conquista così il trionfo e anche le classifiche di vendita.

Il sodalizio di Umberto Tozzi e Raf non si limita però solo alla scrittura di Si può dare di più. I due danno alle stampe anche Gente di mare, ottenendo un grande successo in tutto il mondo.

Nel 1990 torna a Sanremo con Gli altri siamo noi, senza riscuotere grandi consensi. Nel corso del decennio, l’artista prova a virare verso un rock più solido, dando alla luce album che però non raggiungono i fasti del suo periodo d’oro.

Partecipa ancora al Festival nel 2000 e nel 2005, rispettivamente con Un’altra vita e Le parole, ma ormai la kermesse ligure non sembra più propensa a regalargli grandi soddisfazioni.

Oggi Umberto Tozzi è ancora un artista molto apprezzato in tutto il mondo, e il suo ultimo progetto è una nuova collaborazione con l’amico Raf a trent’anni da Gente di mare.

Di seguito il video del loro brano Come una danza:

La vita privata di Umberto Tozzi

Umberto Tozzi ha avuto diverse relazioni importanti nella sua vita. Dal rapporto con la prima moglie, la friulana Serafina Scialò, è nato il suo primo figlio, Nicola Armando.

Con Michela Micheliotto, moglie di Umberto Tozzi dal 1995, ha dato alla luce invece Gianluca e Natasha. I due coniugi vivono dal 1991 a Montecarlo.

9 curiosità su Umberto Tozzi

-Franco Tozzi, fratello di Umberto, è stato a sua volta un cantante negli anni Sessanta.

-Umberto Tozzi è coautore di Un corpo e un’anima di Wess e Dori Ghezzi.

-Ha suonato al Palazzo dei Principi di Monaco durante le nozze del Principe Alberto II con Charlène Wittstock il 2 luglio 2011.

-Nel 2012 è stato condannato a un anno di reclusione per evasione fiscale.

Gloria, una delle sue canzoni più famose, fa parte anche della colonna sonora del film di Martin Scorsese The Wolf of Wall Street.

-Nel 2017 ha avuto un malore ed è stato operato d’urgenza per un’infezione che stava maturando in setticemia. Come sta Umberto Tozzi? Bene, il peggio è passato e l’artista ha ripreso la sua carriera senza alcun problema.

-La canzone Si può dare di più è diventata l’inno della Nazionale cantanti.

-Umberto Tozzi è alto 1 metro e 79.

-Su Instagram Umberto Tozzi ha un account ufficiale da oltre 44mila follower.

Di seguito una foto di Umberto Tozzi con l’amico Raf:

ultimo aggiornamento: 03-03-2019