Mousse T: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul deejay e producer tedesco che ha lavorato con Zucchero e Tom Jones.

Il ritorno a Sanremo di Gianni Morandi, nuovamente in gara dopo 22 anni, sarà un ritorno molto speciale per diversi motivi. Certamente per il suo incidente del 2021. Sicuramente anche per la collaborazione con Jovanotti, autore della sua canzone. Ma a rendere ancora più curioso questo grande ritorno è anche il fatto che al brano che porterà in gara ha lavorato uno dei maggiori producer e deejay internazionali, Mousse T. Un nome che si lega indissolubilmente a un brano leggendario come Sex Bomb. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla carriera e la vita privata di questo artista tedesco.

Chi è Mousse T.

Mustafa Gündoğdu, questo il vero nome di Mousse T (o meglio Mousse T.), è nato ad Hagen in Germania il 2 ottobre 1966 sotto il segno della Bilancia.

Consolle per dj
Consolle per dj

Appassionato di musica fin da ragazzo, ha mosso presto i primi passi nel mondo delle discoteche in Germania, diventando uno dei primi produttori di musica house nel paese teutonico insieme a nomi leggendari come Boris Dlugosch, DJ Tonka e Ian Pooley.

La sua carriera è iniziata nel lontano 1990 come tastierista in una band, i Funk Key B. Contemporaneamente, Mustafa ha creato il suo studio di registrazione personale, iniziando a lavorare come dj anche ad Hannover. Il suo primo grande successo è la produzione di Horny ’98 con Hot ‘n’ Juicy alla voce, un pezzo in grado di raggiungere la vetta della classifica Billboard Dance. Il suo più grande successo è però la collaborazione con l’icona gallese Tom Jones nel brano Sex Bomb del 2000:

Nel 2001 pubblica il suo primo album, Gourmet de Funk e pochi anni dopo collabora come produttore con il nostro Zucchero, trasformando la sua Il grande Baboomba in una hit estiva capace di vincere anche il Festivalbar. Pochi mesi dopo lancia un nuovo singolo, Is It Cos I’m Cool? con Emma Lanford, brano che diventa una hit in Germania e raggiunge i vertici delle classifiche anche in Italia:

Diventato uno dei deejay più famosi e apprezzati al mondo, oggi Mousse T è inserito in tantissimi progetti, ma ha accolto con grande entusiasmo l’invito dell’amico Jovanotti a collaborare con lui per il brano Apri tutte le porte di Gianni Morandi. Con il cantante bolognese sarà anche a Sanremo, in qualità di direttore d’orchestra.

Di seguito una sua foto con l’eterno ragazzo e l’orchestra del Festival:

La vita privata di Mousse T: moglie e figli

Il dj tedesco è sposato con la splendida Khadra Sufi, presentatrice televisiva e modella tedesca, di origini somale, molto famosa in Germania. I due sono affiatatissimi, come dimostrato dalle tante foto pubblicate sui social:

Sai che…

– Ha origini chiaramente turche.

– Ha fondato l’etichetta Peppermint Jam Records, specializzata in house e acid jazz.

– La sua prima apparizione al Festival di Sanremo è datata 2010, quando partecipò nella serata dei duetti accompagnando Irene Fornaciari e i Nomadi con la cantante Suzie nel brano Il mondo piange. Con la stessa Irene ha lavorato nel singolo Messin’ with My Head.

– Su Instagram Mousse T ha un account ufficiale da migliaia di follower.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Sanremo strillo

ultimo aggiornamento: 20-01-2022


Chi è Paul Stanley, la voce dei Kiss

Le curiosità su Franz Di Cioccio, il leader della PFM