Chi è Kekko Silvestre: vita privata e curiosità sul cantante

Tutte le curiosità su Kekko Silvestre, il cantante dei Modà

Kekko Silvestre: la carriera, la vita privata e le curiosità sul leader dei Modà, cantante romantico e di grande talento.

Quando pensi al romanticismo nella musica italiana degli anni Duemila, il nome dei Modà ti salta subito alla mente. Il leader della band, Kekko Silvestre, ha fatto del concetto stesso di romanticismo una ragione di vita, e i risultati artistici lo hanno ripagato.

Andiamo a scoprire insieme alcune curiosità sulla carriera e la vita privata del talentuoso cantante e autore.

Chi è Kekko Silvestre

Francesco Silvestre è nato a Milano il 17 febbraio 1978 sotto il segno dell’Acquario. Cresciuto a Cassina de’ Pecchi, fuori città, ha iniziato già a 5 a studiare pianoforte e a 13 anni ha portato a compimento i suoi studi di musica classica.

La passione per la musica è fortissima, e da adolescente inizia a dilettarsi nello scrivere e comporre canzoni, curandone anche l’arrangiamento. Desideroso di cimentarsi con una band, fonda nel 2002 i Modà.

Gli inizi non sono semplici, ma il gruppo non demorde e riesce a pubblicare un primo album nel 2004. Un anno dopo sono sul palco dell’Ariston in gara tra i Giovani del Festival di Sanremo con il brano Riesci a innamorarmi:

Anno dopo anno cresce la loro fiducia nei propri mezzi, il pubblico inizia ad accorgrersi di loro e la band lancia il disco che cambia la propria carriera, Viva i romantici, lanciato dalla loro prima apparizione a Sanremo tra i Big con il brano Arriverà insieme a Emma Marrone. Si posizionano al secondo posto.

Forti di un successo commerciale clamoroso, nel 2013 tornano sul palco dell’Ariston nel 2013 con le canzoni Come l’acqua dentro il mare e soprattutto Se si potesse non morire, singoli di lancio dell’album Gioia. Anche in questo caso arrivano sul podio, finendo terzi con Se si potesse non morire.

Al di là della carriera nella band, Kekko si è fatto amare dal mondo dell’ambiente discografico italiano per il suo talento nello scrivere canzoni anche per altri artisti. Tra i cantanti che si avvalgono dei suoi brani ci sono Alessandra Amoroso, Annalisa, Bianca Atzei e soprattutto Emma Marrone, che proprio con un pezzo di Kekko, Non è l’inferno, riesce a vincere Sanremo nel 2012.

Inizia nel 2014 anche una carriera parallela da produttore discografico. Tra i lavori più importanti cui lavora c’è l’album Domani è un altro film (prima parte) dei Dear Jack e Splende, quarto disco di Annalisa.

Nel 2018 si è preso una piccola pausa dalla musica per cercare di realizzare il sogno di produrre un film, che avrebbe dovuto essere intitolato Cash. Purtroppo le cose non vanno a buon fine e la sceneggiatura diventa un libro, Cash – Storia di un campione, uscito il 9 ottobre.

La vita privata di Kekko Silvestre: moglie e figlia

Dal 1999 è fidanzato con Laura, una ragazza di cui è stato innamoratissimo fin dall’inizio. Kekko Silvestri e Laura hanno avuto una figlia il 20 dicembre 2011 e l’hanno chiamata… Gioia, ovviamente.

Una vita sentimentale non proprio ricca di sorprese, ma certamente di grande amore, come dimostrato anche dalle tante e tenere foto caricate dal cantante sui propri social.

Sai che…

– Milanese di nascita, Kekko è in realtà originario del Sud. Suo padre è napoletano, la madre invece è calabrese.

-Ha collaborato alla versione italiana del brano Lifeline di Anastacia.

-Ha duettato a Sanremo nel 2014 con Francesco Renga, interpretando Un giorno credi di Edoardo Bennato.

-Indirettamente è stato uno dei grandi protagonisti di Sanremo 2015. Nell’occasione ha infatti partecipato come autore con i brani di Bianca Atzei (Il solo al mondo), Anna Tatangelo (Libera) e Annalisa (Una finestra tra le stelle).

-È un grande tifoso della squadra di calcio del Napoli.

-Su Instagram Kekko Silvestre non ha un account ufficiale ma comunica coi fan attraverso quello dei Modà.

Di seguito il duetto tra Kekko e Anastacia sulle note di Lifeline / Luce per sempre:

ultimo aggiornamento: 06-06-2019