Chi è Jack White, l’ex leader dei White Stripes

Jack White: la carriera, la vita privata e le curiosità sull’ex leader dei White Stripes, la band dell’inno Seven Nation Army.

In Italia tutti conoscono Seven Nation Army come la canzone del ‘po, po, po, po, po, pooooo’, inno della Nazionale di calcio italiana ai Mondiali vittoriosi del 2006. Non tutti sanno che dietro quell’eccezionale hit c’è il genio creativo di Jack White, all’epoca leader dei White Stripes.

Andiamo a scoprire insieme alcune curiosità sulla carriera e la vita privata di uno degli artisti rock più importanti degli anni Duemila.

Chi è Jack White

John Anthony Gillis è nato a Detroit il 9 luglio 1975 sotto il segno del Cancro. Fin da piccolo si dimostra appassionato di musica, entra nel coro della chiesa e si avvicina all’ascolto della muisca classica.

Non solo di musica colta vive però l’infanzia e l’adolescenza di John, che inizia a suonare a sei anni la batteria e si avvicina al mondo del blues, del folk e del rock.

Jack White
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/jackwhite

Non ha avuto un’infanzia facile, visto che nella sua scuola la gran parte dei bambini era di colore e amava la musica hip hop, che a lui invece non interessava.

Durante gli anni del liceo studia musica, quindi si iscriVe al collage. Ma Jack non ama i voti e le valutazioni, e la sua esperienza termina presto. La svolta della sua vita arriva negli anni Novanta, quando conosce Meg White in un bar di Detroit dove la ragazza lavora come barista.

Nel 1997 i due formano i White Stripes e l’anno dopo vengono assoldati da un’etichetta indipendente. In pochi anni riescono a raggiungere il successo e collezionano ben sei album di puro rock con influenze alternative, garage e punk. La loro hit più importante è Seven Nation Army:

Nel 2011 Meg e Jack però decidono di sciogliere la formazione, senza spiegare chiaramente il motivo, ma affermando solo di voler preservare quello che di speciale c’è nel gruppo.

Jack non rimane comunque con le mani in mano. Già dal 2004 ha formato un nuovo apprezzatissimo gruppo, i Racounters. Nel 2009 mette su una nuova formazione, i Dead Weathers. Ma nel frattempo porta avanti anche la sua carriera solista, ricca di collaborazioni di prestigio come quella con Mark Ronson o con Beck.

Nel 2001 ha fondato una casa discografica e ha iniziato la sua carriera da produttore, un’altra delle sue attività principali degli ultimi anni. Il suo primo album solista arriva nel 2012 e s’intitola Blunderbuss. Stavolta ottiene un successo solo relativo, ma Jack non si arrende e nel 2014 lancia un secondo album, Lazaretto, anticipato da un omonimo singolo:

Cosa fa oggi Jack White? Continua la sua carriera vulcanica, senza mai fermarsi. Nel 2018 ha pubblicato il suo terzo album solista e nel 2019 ha lanciato un apprezzatissimo nuovo album coi Racounters.

La vita privata di Jack White

Jack e Meg White sono fidanzati o sposati? Non è mai stato chiarito. La loro relazione rimane un mistero, e più volte i due si sono presi gioco della stampa. Secondo una versione, si sarebbero sposati nel 1996 e avrebbero divorziato nel 2000. Per altri in realtà Jack e Meg sarebbero i fratelli più piccoli di una grande famiglia.

Al di là di Meg, Jack ha avuto una relazione nel 2003 con l’attrice Renée Zellweger, conosciuta sul set di Ritorno a Cold Mountain. Nel 2005, il 1° giugno, si è sposato con la modella Karen Elson. Il loro matrimonio è stato officiato da uno sciamano su una canoa del Rio delle Amazzoni, prima di essere convalidato da un pastore cattolico. Dalla loro relazione sono nati due figli, ma anche questo matrimonio è terminato nel 2011.

Sai che…

-Jack White è alto 1 metro e 88.

-È il più giovane di dieci fratelli.

-Prima di diventare musicista ha provato ad aprire un’attivita come tappezziere, ma non ha avuto fortuna perché si rifiutava di chiedere ai clienti un compenso superiore alla spesa effettiva.

-La sua prima esibizione dal vivo arriva a 15 anni. Nell’occasione suona la batteria.

-Ha un’ossessione per il numero 3.

-È stato inserito da Rolling Stone al 70esimo posto nella lista dei 100 migliori chitarristi della storia.

-Nel 2007 è entrato nel Guinness dei Primati con i White Stripes per il concerto più breve della storia: hanno suonato una sola nota davanti a 500 persone.

-È un appassionato di tassidermia.

-Su Instagram Jack White ha un account ufficiale da oltre 200mila follower.

Di seguito Over and Over and Over, una delle canzoni di Jack White più apprezzate:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/jackwhite

ultimo aggiornamento: 09-07-2019