Giorgio Moroder: la carriera, la vita privata e le curiosità sull’artista italiano più famoso di sempre all’estero.

Giorgio Moroder è una leggenda. Forse il più rivoluzionario artista italiano per quanto riguarda l’evoluzione della musica elettronica. Un deejay che ha lasciato il segno influenzando generazioni e generazioni di artisti, fino a formazioni dei giorni nostri come i Daft Punk.

Andiamo a scoprire insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Giorgio Moroder

Giovanni Giorgio Moroder è nato a Ortisei, in provincia di Bolzano, il 26 aprile 1940 sotto il segno del Toro. Cresciuto in una famiglia della media borghesia ladina, si è appassionato di musica molto presto, inziando a suonare la chitarra attorno ai 15 anni.

Giorgio Moroder
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/GiorgioMoroderOfficial/photos/

Con diversi gruppi gira l’Europa tra il 1959 e il 1966, collezionando esperienze discretamente importanti. Nel 1967 va quindi a vivere a Berlino e inizia a scrivere canzoni e a collaborare con il cugino Alex. Per mantenersi, comincia a lavorare come produttore per diversi artisti tedeschi.

Dopo una breve esperienza come cantante di musica leggera a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta (con anche una partecipazione al Cantagiro 1970), si trasferisce a Monaco, e qui fonda il suo primo studi odi registrazione. Due anni dopo passa negli Stati Uniti, e guadagna una discreta fama con il brano Giorgio, accreditato a nome di Giorgio & Friends.

Entrato in contatto con alcuni artisti di grande fama, nel 1974 inizia a collaborare con la giovane e talentuosa Donna Summer, con cui produce il singolo che dà in un certo senso vita alla disco music: Love to Love You Baby.

Ormai diventato uno dei musicisti più rispettati negli Stati Uniti, in questo periodo Giorgio produce diversi grandi successi, fino alla leggendaria I Feel Love che consacra Donna Summer all’immortalità.

Durante gli anni Ottanta la fama di Giorgio continua con la lavorazione a colonne sonore importanti come quella di Flashdance o quella di Top Gun, e ha continuato a lavorare con altri grandi artisti sia italiani che stranieri, tra i quali Freddie Mercury e Sabrina Salerno.

Cosa fa oggi Giorgio Moroder? Rimane uno degli artisti italiani più amati e celebrati in tutto il mondo.

La vita privata di Giorgio Moroder: moglie e figli

Giorgio si è sposato in età già piuttosto avanzata, nel 1990, con Francisca Gutierrez.

Dalla loro unione è nato il suo unico figlio, Alex.

Sai che…

-Ha vinto tre premi Oscar: uno nel 1979 per la soundtrack di Fuga di mezzanotte, due per la miglior canzone (nel 1984 con Flashdance… What a Feeling e nel 1987 con Take My Breath Away).

-Da ragazzo ha studiato completamente da autodidatta fino agli anni delle superiori.

-Secondo una voce non veritiera, il suo vero nome sarebbe Hanjorg, ma a quanto pare solo la madre era solito chiamarlo in tedesco, mentre all’anagrafe Giorgio risulterebbe registrato proprio come Giovanni Giorgio.

-Ha composto la musica per le Olimpiadi di Los Angeles e quelle di Seul. Ha inoltre scritto To Be Number One per i Mondiali di calcio in Italia, diventata con il testo di Edoardo Bennato e Gianna Nannini Un’estate italiana.

-Nel 2005 è stato nominato Commendatore dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

-Su Instagram Giorgio Moroder ha un account ufficiale da oltre 60mila follower.

Di seguito la sua celebre To Be Number One:

Fonte foto:
https://www.facebook.com/pg/GiorgioMoroderOfficial/photos/

TAG:
curiosità giorgio moroder strillo

ultimo aggiornamento: 26-04-2020


Tutto su Lorenzo Fragola, ex vincitore di X Factor

Chi è Roddy Ricch, la nuova stella del rap americano