Enzo Avitabile: la carriera, la vita privata e le curiosità sul musicista simbolo della world music partenopea.

Enzo Avitabile è uno dei più grandi artisti che la musica italiana abbia prodotto negli ultimi quarant’anni. Un musicista che è cresciuto in quel fermento musicale denonimato Neapolitan power, ma che nel corso della sua carriera ha saputo completarsi entrando in contatto con tanti generi diversi, rivelandosi un grande soulman, un eccellente jazzista e in generale un esponente di punta della world music.

Scopriamo insieme alcune curiosità sulla sua straordinaria carriera e sulla sua vita privata.

Chi è Enzo Avitabile

Vincenzo Avitabile è nato a Napoli il 1° marzo 1955 sotto il segno dei Pesci. Cresciuto nel quartiere Piscinola-Marianella, impara a suonare il sassofono da ragazzo, per poi diplomarsi in flauto al conservatorio di San Pietro a Majella.

Enzo Avitabile
Enzo Avitabile

Le sue prime esperienze discografiche risalgono alla metà degli anni Settanta. Fu infatti tra i musicisti coinvolti nella stesura del primo album di Pino Daniele, Terra mia. Qualche anno dopo suonò anche in due lavori di Edoardo Bennato, Uffà! Uffà! e Sono solo canzonette.

Il suo esordio come solista arrivò solo nel 1982 con l’album Avitabile. Il suo sound, che guardava al Mediterraneo ma anche e soprattutto alla black music americana, si raffinò ancor di più con gli anni successivi. Uno dei suoi primi grandi successi fu Soul Express, dall’album S.O.S. Brothers del 1986:

Negli anni Novanta si dedicata ancora alla sperimentazione, canta con Randy Crawford nella splendida Leave Me or Love Me, scrive per Giorgia e inizia a guardare con attenzione anche alla musica rap.

Continua a dedicarsi ai più svariati generi anche nel corso degli anni Duemila, toccando anche la musica sacra con Sacro Sud. Nel 2009 vince la Targa Tenco per il miglior disco in dialetto, Napoletana, mentre nel 2012 pubblica uno dei suoi album più famosi, Black Tarantella: un lavoro cui partecipano artisti del calibro di Pino Daniele, Francesco Guccini, Franco Battiato, Bob Geldof, Mauro Pagani, Co’ Sang e altri ancora.

Cosa fa oggi Enzo Avitabile? Continua a essere uno degli artisti più importanti della musica mediterranea. Nel 2018 ha partecipato per la prima volta a Sanremo in coppia con Peppe Servillo con il brano Il coraggio di ogni giorno:

La vita privata di Enzo Avitabile: moglie e figlie

Enzo è stato sposato per tanti anni con la signora Maria, venuta a mancare nel 2002.

I due hanno avuto due figlie: Angela, diventata poi una biologa, e Corinne, che ha studiato chimica.

Dopo la morte della moglie, Enzo Avitabile si è avvicinato alla religione, passando dal buddismo al cattolicesimo.

Sai che…

-A 7 anni si è esibito per la prima volta in pubblico.

-Ha collaborato con artisti del calibro di James Brown, Tina Turner, Marcus Miller, Richie Havens e Randy Crawford.

-Nel suo primo album è presente il brano Dolce Sweet M, dedicato all’amico Mario Musella, cantante degli Showmen.

-Nel 2012 il regista Jonathan Demme (Il silenzio degli innocenti tra i tanti suoi capolavori) gli ha dedicato un docufilm presentato al Festival del Cinema di Venezia.

-Ha vinto due David di Donatello per la colonna sonora del film Indivisibli di Edoardo De Angelis.

-Su Instagram Enzo Avitabile ha un account ufficiale da oltre 40mila follower.

Di seguito il video di Leave Me or Love Me, una delle canzoni di Enzo Avitabile più amate:

TAG:
curiosità Enzo Avitabile

ultimo aggiornamento: 29-02-2020


In memoria di Lucio Dalla, il cantautore che conquistò il mondo

Justin Bieber, il ‘Bad Boy’ della musica pop