Tutto su Calcutta, il cantautore indie più amato d’Italia

Dagli inizi di carriera al successo con Cosa mi manchi a fare: andiamo alla scoperta di tutti i segreti su Calcutta.

Tra i fenomeni indie più importanti degli ultimi anni in Italia, Calcutta è certamente quello che ha ricevuto i maggiori consensi. Dotato di una grande ironia (e autoironia) e di una carica placidamente eversiva nei suoi testi, l’artista di Latina ha saputo farsi apprezzare per la capacità di unire le tematiche quotidiane e personali della nostra scena indie a una musicalità che strizza l’occhio al pop, senza immergervisi fino in fondo.

Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera, per capire meglio la personalità di uno dei personaggi più originali della musica italiana degli anni Duemiladieci.

Chi è Calcutta

Edoardo D’Erme, questo il vero nome di Calcutta, è nato a Latina il 19 aprile 1989 sotto il segno dell’ariete. La sua carriera inizia a prendere piede nel 2007, suonando in diversi gruppi, ma è nel 2009 che nasce il suo progetto più importante: il duo Calcutta, con Marco Crypta.

Il successo tarda ad arrivare, i due si separano ed Edoardo decide di mantenere anche da solista il nome con cui diventerà famoso. Nel 2012 pubblica il suo album di debutto, Forse…, dal successo limitato. A tre anni di distanza collabora con Marta Venturini e Niccolò Contessa de I Cani, e dà alla luce il suo secondo disco, Mainstream.

Stavolta l’artista fa centro e diventa famoso in tutta Italia grazie alla hit Cosa mi manchi a fare e ai seguenti singoli Gaetano, Frosinone e Oroscopo. Il lavoro di Edoardo è talmente apprezzato da valergli la Targa Tenco nella categoria Album dell’anno.

Da apprezzato cantautore ad autore ricercato il passo è breve. Nel 2017 scrive per J-Ax e Fedez i testi di Milano intorno e Allergia, brani presenti nell’album Comunisti col Rolex; collabora quindi con Nina Zilli e Francesca Michielin.

Il 15 dicembre del 2017 lancia un nuovo singolo, Orgasmo, anticipato da una campagna di guerrilla marketing che fa ancora una volta scalpore. A seguire, arriva nel febbraio 2018 Pesto, che anticipa l’uscita del terzo album, Evergreen, pubblicato il 26 maggio, quasi in contemporanea con il terzo singolo, la hit estiva Paracetamolo. L’ultima canzone estratta dall’album è fino a questo momento Kiwi, uscita il 14 settembre.

CALCUTTA
CALCUTTA

Calcutta: le canzoni più famose

La grandezza di Calcutta sta nell’essere riuscito a portare a livello mainstream un cantautorato puramente e veramente indie. Un’operazione se vogliamo antitetica rispetto a quella dei Thegiornalisti, che hanno invece scoperto la propria vena puramente pop iniziando da una scena indie che in qualche modo gli stava stretta. Ripercorriamo la carriera di Edoardo attraverso tre canzoni simbolo della sua ascesa.

Calcutta – Cosa mi manchi a fare

Primo grande successo del cantautore di Latina, Cosa mi manchi a fare risale a tre anni fa, ma è ancora oggi uno dei brani più ricercati in streaming dagli amanti del genere indie italiano. Questo il video ufficiale:

Calcutta – Pesto

Primo singolo di successo del terzo album Evergreen, Pesto si è rivelato essere una hit trascinante ben oltre le aspettative. Nell’inverno del 2018 è stata una delle canzoni italiane più trasmesse in radio. La ricordi? Riascoltiamola insieme:

Calcutta – Paracetamolo

Lo sai che la tachipirina 500 se ne prendi due diventa 1000?“. Si apre così l’ultima grande hit di Calcutta, forse il suo primo vero tormentone estivo, capace di arrivare anche a chi dell’artista laziale conosceva ancora poco. Di seguito l’audio di questo splendido pezzo:

Calcutta: la vita privata

Personaggio sui generis, Calcutta tiene a non far conoscere nulla, o quasi, della sua vita sentimentale. Non è certo il re del gossip Edoardo D’Erme. Per chi dunque si chiede se abbia o meno una fidanzata, la risposta è forse. L’unico indizio al riguardo l’ha dato lo stesso cantautore ai microfoni di Rolling Stone durante un’intervista del maggio 2018: “Io sono un solitario. Quando vivevo con un mio amico, la sera uscivo e mi sbronzavo sempre. Da quando mi sono fidanzato con una giovane ragazza punk, c’è un altro tipo di soddisfazioni“.

Curiosità su Calcutta

– Perché Calcutta e Bologna sono stati al centro di una polemica? Per il cachet di 5000 euro dato dal Comune della città felsinea al cantante ‘solo’ per aver elaborato una playlist di un’ora per festeggiare il Capodanno 2018.

– Il cantautore è uno degli artisti che hanno collaborato con i Tiromancino per il nuovo album Fino a qui. La canzone del gruppo di Federico Zampaglione rifatta con Edoardo D’Erme è Strade.

– In più occasioni Calcutta ha dichiarato di ispirarsi ai grandi cantautori italiani come Battisti, Dalla o Carboni, ma anche alla musica brasiliana di Caetano Veloso.

– In passato ha lavorato come pubblico pagato in alcuni programmi televisivi americani.

– Ha scritto un biografia, Calcutta. Amatevi in disparte, pubblicata il 28 settembre 2018.

– Cosa avvicina Calcutta ed Elisa? La canzone Se piovesse il tuo nome, singolo di successo della cantante il cui testo è stato scritto proprio dall’artista di Latina.

– Su Instagram Calcutta ha un account ufficiale sotto il nome Calcutta_foto_di.

– Il concerto di Calcutta a Verona è stato riproposto nelle sale cinematografiche il 10, l’11 e il 12 dicembre nel film-evento Tutti in piedi.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-12-2018