Chi è Bruce Dickinson, cantante degli Iron Maiden: vita privata e curiosità

Bruce Dickinson, il cantante degli Iron Maiden con la passione per il volo

Bruce Dickinson: la biografia, la carriera, la vita privata e le curiosità sullo storico cantante degli Iron Maiden, una delle voci più influenti della scena metal.

Bruce Dickinson è il cantante più amato degli Iron Maiden, e con tutta probabilità uno dei più apprezzati della storia del metal. Artista colto, ricco di interessi e dotato di una voce fuori dal comune, ha fatto le fortune della band, aiutandola di fatto a diventare il gruppo metal più amato al mondo (insieme ai Metallica).

Andiamo a scoprire le curiosità sulla carriera e la vita privata di questo piccolo grande uomo.

Chi è Bruce Dickinson: biografia

Paul Bruce Dickinson è nato a Worksop, in Inghilterra, il 7 agosto 1958 sotto il segno del Leone. Appassionato di musica fin da ragazzo, scopre per caso le proprie doti vocali, mentre cercava di imparare a memoria con un suo amico celebre brano Let It Be dei Beatles.

Bruce Dickinson
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/labottegadihamlin

Dopo una serie di esperienze in gruppi minori, approda nei Samson di Paul Samson. Con questo gruppo Bruce riesce a ottenere una discreta notorietà, ma non tutto va come dovrebbe. I rapporti tra lui e gli altri membri della band sono infatti presto logorati dal loro eccessivo uso di stupefacenti.

Di seguito un brano dei Samson con Dickinson alla voce:

Fortuna vuole che, in occasione dell’ultimo concerto dei Samson, al Reading Festival del 1981, Bruce incrocia Rod Smallwood, manager degli Iron Maiden, proprio nel momento in cui la band inglese è alla ricerca di un sostituto per il cantante Paul Di’Anno, alle prese con problemi di dipendenza da alcol e droghe.

Bruce entra così nel celebre gruppo britannico, debuttando dal vivo a Bologna il 26 ottobre 1981. L’anno seguente i Maiden lanciano The Number of the Beast con Dickinson alla voce: il successo è immediato. Il sodalizio riesce in pochi anni a conquistare le classifiche di tutto il mondo, pubblicando album che sono divenuti dei classici del metal, come Piece of Mind o Powerslave, da cui è tratta la celebre Aces High:

Questa fase d’oro della band dura fino al 1992. Poi, dopo Fear of the Dark, Bruce decide di abbandonare il gruppo per dedicarsi a tempo pieno al suo lavoro di pilota di linea.

In verità, già dal 1989 l’artista aveva dato vita a una parallela carriera solista, iniziata con l’album Tattooed Millionaire. Così, a pochi mesi dall’abbandono delle scene, viene convinto facilmente a tornare in pista e nel 1994 pubblica un nuovo lavoro solista, Balls to Picasso, cui fa seguito Skunkworks.

Questi lavori però non sono propriamente metal, e non vengono particolarmente apprezzati dai suoi fan divecchia data. Torna così a sonorità più familiari nel 1997 con Accident of Birth, seguito immediatamente da The Chemical Wedding, a suo dire il disco più ispirato della sua carriera.

Solo allora, dopo il fallimento dei due album con il nuovo cantante Blaze Bayley, il leader dei Maiden, Steve Harris, chiede a Bruce di rientrare nel gruppo. Dopo qualche tentennamento, il cantante accetta, ma non abbandona subito il suo percorso solista.

Di seguito Tears of the Dragon, una delle canzoni di Bruce Dickinson da solista più famose:

Con Bruce nuovamente alla voce i Maiden riprendono il loro percorso dando alle stampe Brave New World, uno dei capolavori della loro carriera, per poi proseguire nel corso degli anni tra alti e bassi, ottenendo però un successo sempre maggiore grazie ai loro spettacolari show dal vivo.

Cosa fa oggi Bruce Dickinson? Continua a essere la voce leggendaria degli Iron Maiden, il cui ultimo album, The Book of Souls, risale al 2015.

Di seguito la straordinaria Empire of the Clouds:

La vita privata di Bruce Dickinson: moglie e figli

La prima moglie di Bruce Dickinson è stata Jane, sposata nel 1983. La loro relazione è andata avanti per quattro anni.

Ottenuto il divorzio, Bruce si è risposato nel 1990 Paddy Bowden. Dalla loro unione sono nati tre figli: Austin nel 1990, Griffin nel 1992 e Kia Michelle nel 1994.

Nel 2018 l’artista ha però perso la testa per Leana Dolci, un’istruttrice di fitness di 15 anni più giovane di lui, ha lasciato la moglie ed è andato a vivere con lei a Parigi.

Sai che…

-Bruce Dickinson è alto 1 metro e 68.

-Il suo soprannome è the Air Raid Siren, a causa dei suoi potenti acuti.

-Simbolo dell’heavy metal, con il suo stile di canto ha influenzato artisti del calibro Andre Matos degli Angra e Phil Anselmo dei Pantera.

-Ha una laurea in storia, conseguita nel 1979 alla Queen Mary University of London. Inoltre, è stato onorato nel 2011 dalla stessa università della laurea honoris causa in musica.

-Oltre che cantante, Bruce Dickinson è un pilota di linea.

-Bruce Dickinson, un cancro ha rischiato di togliergli la vita. Nel febbraio del 2015 l’artista ha reso noto di avere un tumore alla lingua. Fortunatamente, nel maggio dello stesso anno ha annunciato di aver sconfitto il male.

-Uomo dai mille interessi, è anche uno scrittore di romanzi. Il primo, The Adventures of Lord Iffy Boatrace è uscito nel 1990.

-Su Instagram Bruce Dickinson ha un account da oltre 20mila follower.

Di seguito il video di Wasting Love degli Iron Maiden:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/labottegadihamlin

ultimo aggiornamento: 06-08-2019