Tutti i cantanti e i musicisti morti nel 2022: da Richard Benson a Irene Cara, passando per Franco Gatti.

Sono stati davvero tanti i cantanti morti nel 2022. Sono diminuiti quelli scomparsi per la pandemia da Covid, che ha ormai quasi assunto i contorni di un’endemia, ma purtroppo non è calato il numero di decessi illustri in questo complicatissimo anno. Lutti dolorosi, che hanno reso ancora più infausto quest’ulteriore anno che non dimenticheremo mai, e non solo per le emozioni positive. Da Richard Benson a Irene Cara, passando per il grande Franco Gatti: ricordiamo insieme le grandi star della musica che ci hanno lasciati quest’anno.

I cantanti morti nel 2022

La prima grande perdita dell’anno appena concluso, a livello internazionale, l’abbiamo avuta nel mese di gennaio. Il giorno 21 è scomparso, all’età di 74 anni, Meat Loaf, leggendario cantante e attore americano, vincitore di un Grammy Award e autore dell’album Bat Out of Hell, uno dei più venduti nella storia.

Lutto
Lutto

Il 10 febbraio ci lasciò Betty Davis, una delle regine del funk. Aveva 77 anni e da tempo aveva scelto di abbandonare le scene. Molto più giovane era Tom Parker, cantante della band The Wanted, scomparso a 33 anni per un cancro al cervello. Il 22 aprile ci ha lasciati invece Kim, nome d’arte di Marco Occhetti, ex cantante dei Cugini di Campagna dal 1986 al 1994. Aveva 62 anni.

Il 10 maggio ci ha lasciati, all’età di 67 anni, Richard Benson, chitarrista e musicista romano, famosissimo nel mondo del rock italiano per le sue apparizioni in alcuni programmi televisivi, soprattutto regionali, oltre che per aver recitato in un cameo in un film di Carlo Verdone. Il 1° luglio abbiamo dovuto piangere invece per la morte di Irene Fargo, ex cantante protagonista indiscussa della musica italiana negli anni Novanta. Aveva 59 anni.

Microfono cantante
Microfono cantante

Due giorni dopo l’ha raggiunta in paradiso Antonio Cripezzi, cantante e tastierista dei Camaleonti, formazione italiana storica degli anni Sessanta e Settanta. Il 24 luglio, all’età di 72 anni, se n’è invece andato un altro grande nome di una grandissima band: Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls.

Ma per certi versi il più doloroso lutto della musica italiana nel 2022 è stato quello che ha riguardato Franco Gatti, cantante e compositore famoso per essere stato a lungo uno dei Ricchi e Poveri, il ‘baffo’ del gruppo: aveva 80 anni. A livello internazionale, invece, non potremo mai dimenticare il 28 ottobre, giorno della scomparsa di una leggenda straordinaria del rock ‘n’ roll: Jerry Lee Lewis. Aveva 87 anni.

Franco Gatti
Franco Gatti

Ci sono decessi che lasciano il segno per l’importanza dei personaggi, altri per la giovane età. Ad esempio, il 1° novembre abbiamo dovuto salutare Takeoff, rapper del trio trap Migos, ucciso in una sparatoria all’età di 28 anni. Il 5 novembre ci ha invece lasciati Aaron Carter, fratello di Nick dei Backstreet Boys, trovato morto all’età di 34 anni.

Ben più avanti con l’età il nostro Nico Fidenco, leggenda della musica italiana, morta il 19 novembre all’età di 89 anni. Il 25 novembre se n’è invece andata Irene Cara, straordinaria stessa della musica americana, famosa per brani come Fame e What a Feeling. Aveva 63 anni.

E arriviamo all’ultimo mese dell’anno. Il 20 dicembre è scomparso, all’età di 63 anni, Terry Hall, cantante degli Specials, uno dei re dello ska britannico. Il 24 dicembre, nel giorno della Vigilia di Natale, è invece morto a 65 anni Maxi Jazz, cantante dei Faithless.

Menzione speciale per Olivia Newton-John, cantante australiana famosa anche e soprattutto come attrice, volto iconico della Sandy di Grease, scomparsa nel corso dell’estate dopo una lunghissima battaglia con un brutto male.

I musicisti morti nel 2022

La lista di personaggi del mondo della musica che ci hanno lasciato, però, non finisce qui. Non solo cantanti sono morti in questo 2022. Vale la pena ricordare anche alcuni musicisti, come Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters, morto il 26 marzo all’età di 50 anni. Il 27 aprile a lasciarci è stato Klaus Schulze, pioniere della musica elettronica, all’età di 74 anni. Il 19 maggio a salutarci è invece stato Vangelis, compositore greco famoso soprattutto per aver scritto alcune delle più importanti colonne sonore della storia.

Il 26 maggio a lasciarci è Andrew Fletcher, tastierista dei Depeche Mode: aveva 60 anni e aveva fondato la band britannica guidata da Dave Gahan insieme a Vince Clarke. A giugno a 70 anni era morto Alec John Such, membro fondatore dei Bon Jovi, mentre il 28 settembre ci aveva lasciati il rapper Coolio, famoso per la hit Gangsta’s Paradise.

Leggi anche
Chi era Andy Fletcher, il tastierista dei Depeche Mode

A 73 anni ci ha lasciati il 5 novembre Carmelo La Bionda, musicista celebre per il duo La Bionda con il fratello. Un dolorosissimo lutto a livello mondiale è stato quello che ha colpito i Fleetwood Mac, che hanno dovuto salutare il 30 novembre l’amata Christine McVie, morta all’età di 79 anni. Infine, ricordiamo anche Mauro Sabbione (ex Matia Bazar e Litfiba), scomparso il 21 dicembre a 65 anni dopo una breve malattia, e Giovanni Pezzoli, batterista e cofondatore degli Stadio, morto il 29 dicembre a 70 anni.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 31-12-2022


Addio a Elio Cipri, discografico e padre della cantante Syria

Addio a Jeremiah Green, batterista e fondatore dei Modest Mouse